Le bombe del ’44

Quasi tutta la chiesa si trasforma in un cumulo di macerie, mentre restano miracolosamente integri il quadro della Madonna del Giglio e la parete dell’altare maggiore

Nel 1944, quando il nostro Paese è attraversato da una pioggia di bombe provenienti dagli aerei Alleati nella Valle dell’Aniene viene colpita pure la storica chiesa della Madonna del Giglio di Anticoli Corrado. La struttura religiosa costruita in un lontano passato subisce gravi danni. Infatti, quasi tutta la chiesa si trasforma in un cumulo di macerie, mentre restano miracolosamente integri nonostante le bombe il quadro della Madonna del Giglio e la parete dell’altare maggiore. Il dipinto in questione è stato realizzato nel 1851 da un pittore francese ed ogni anno viene portato in processione. Rammentiamo che diverse zone del nord est durante l’ultimo conflitto mondiale sono diventate bersaglio degli Alleati e dei nazisti. Le truppe del Terzo Reich in ritirata a Tivoli provocano la totale distruzione del Ponte Gregoriano, ricostruito solo al termine del conflitto bellico.

LEGGI ANCHE  Mentana - Anziano brucia i rifiuti, denunciato

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *