Quirinale, ipotesi Belloni

Oggi si apre il primo scrutinio per indicare il nuovo Capo dello Stato

Quirinale, oggi il primo passo. Si apre il primo scrutinio della procedura di voto con cui i grandi elettori dovranno scegliere il nuovo Presidente della Repubblica. Una partita stavolta al buio. Anche alla vigilia del voto i due schieramenti sono rimasti fermi sulle loro posizioni. Salvini, libero dall’ostacolo Berlusconi, ha bruciato senza appello l’ipotesi di Casini come possibile candidato bipartisan e insiste al contrario su una terna di candidati di destra già da tempo dichiarati irricevibili dal centro-sinistra. Letta, con il Pd – che oggi voterà scheda bianca – rilancia lo schema con cui ha cominciato la marcia di avvicinamento al voto. Ossia una convergenza bipartisan su Draghi o un bis di Mattarella.
L’ex premier Conte non solo non crede a un Mattarella bis ma, soprattutto, ritiene che nell’ipotesi in cui Draghi dovesse salire al Colle (cosa che “non ritiene utile al Paese”), l’appoggio a un nuovo governo dovrebbe essere sottoposto al voto online degli iscritti del Movimento.
Intanto si affaccia l’ipotesi di Elisabetta Belloni, ex segretario generale della Farnesina e oggi al vertice dei servizi segreti quale direttore del Dis.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Caro pedaggio, soddisfazione a metà per la sospensione dei rincari sull'A24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *