Fonte Nuova – Studenti podisti Contro la fame nel mondo: tre giorni di gare alla Pirandello

Tutti gli studenti parteciperanno con gare podistiche programmate dal 10 al 12 maggio: contestualmente sarà avviata una raccolta fondi

Tutti di corsa contro la fame. L’istituto comprensivo Luigi Pirandello di Santa Lucia di Fonte Nuova protagonista della “Corsa contro la fame”, l’iniziativa sportiva organizzata in collaborazione con “Azione per la fame nel mondo“ e il Coni. La Pirandello ha dedicato tre giorni alla gara finalizzata allo sport sano e alla contestuale raccolta fondi coinvolgendo le classi della primaria e della media

Le gare si aprono oggi 10 maggio e si concluderanno giovedì 12. Tra i docenti in prima linea nella realizzazione del progetto i professori di scienze motorie Francesco Arcuri e Sandra di Marcoberardino e e la referente del progetto Beatrice Rossi.

A livello nazionale, sono 1.200 le scuole che insieme a novecento docenti coordinatori, hanno scelto di aderire a un evento di sensibilizzazione nazionale.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA – Carica batterica alta, il sindaco vieta i bagni in piscina

Dalla sua nascita, l’associazione, nel mondo, ha coinvolto più di sette milioni di studenti e oltre 28 mila scuole. Un vero e proprio movimento di studenti “podisti”. Nelle scorse settimane, l’organizzazione ha avviato un percorso didattico di sensibilizzazione in aula o in Dad sul tema della fame nel mondo e sulla malnutrizione.

La Corsa contro la Fame è un progetto completamente gratuito aperto a primarie e secondarie di primo e secondo grado. Il progetto ha l’obiettivo di arricchire le competenze di educazione civica e di educazione alla cittadinanza attiva, responsabilizzando gli studenti anche nella raccolta fondi: potranno chiedere anche ai familiari quote simboliche per ogni giro di gara. Alla fine l’organizzazione conteggerà le offerte e aggiornerà i ragazzi sugli investimenti fatti per aiutare altri ragazzi nel mondo costretti a fare i conti con la fame
Ogni scuola, Pirandello compresa, ha approfondito gli argomenti in apposite lezioni di educazione civica.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.