GUIDONIA – Una pista da Rebibbia a Tivoli, il progetto del Comitato Ciclisti

La proposta di ciclabile parallela alla Tiburtina inviata ai sindaci di Roma, Guidonia Montecelio e Tivoli

L’idea è quella di collegare Roma con Tivoli, passando per la campagna di Guidonia Montecelio, attraverso un percorso ciclabile per valorizzare un territorio unico nel mondo di enorme interesse turistico.

Un’idea firmata dal “Comitato Ciclisti Tivoli Guidonia Montecelio” che ha lanciato una petizione – CLICCA E LEGGI LA PETIZIONE – indirizzata all’oramai ex Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e ai sindaci di Roma Capitale Roberto Gualtieri, di Tivoli Giuseppe Proietti e di Guidonia Montecelio Mauro Lombardo.

Si tratta di un progetto condiviso e partito dal basso, il cui preliminare è stato realizzato dalle associazioni “Case Rosse 2014” di Roma, “Legambiente circolo di Tivoli” e “Aurea” di Tivoli, tramite un gruppo di professionisti che hanno prestato gratuitamente la loro opera.

Il progetto presentato alla Città Metropolitana di Roma Capitale prevede che la pista ciclabile dalla stazione della metropolitana di Rebibbia arrivi fino a Tivoli, passando nel verde della riserva della tenuta del Cavaliere accanto all’acquedotto dell’acqua marcia, in un tracciato parallelo alla via Tiburtina.

Il progetto prende spunto proprio dalla Tiburtina, una delle strade più impervie e trafficate, 33 chilometri dividono Roma da Tivoli percorsi quotidianamente da migliaia di persone che – a detta del Comitato – hanno il diritto di avere una alternativa e potersi spostare con mezzi alternativi all’automobile usufruendo di un percorso protetto e sicuro.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Controlli davanti alle scuole e nei parchi, arrivano i Carabinieri in pensione

Soprattutto perché negli interventi di ampliamento a tre corsie fermi da oltre due anni i progettisti e i committenti avrebbero ignorato la necessità di predisporre adeguati spazi riservati alla mobilità sostenibile.

La pista ciclabile avrebbe origine da Ponte Mammolo e si innesterebbe nel circuito del GRAB, il Grande Raccordo Anulare delle Bici, il progetto partecipato per la realizzazione di un anello ciclopedonale accessibile a tutti che si sviluppa per 45 chilometri all’interno della città di Roma, già esistente nel Viale Palmiro Togliatti collegandosi alla stazione Metropolitana di Ponte Mammolo.

Seguendo prima il tracciato della vecchia consolare Tiburtina, poi immettendosi nel sedime dell’acquedotto Marcio, andando verso il GRA passando per la stazione della Metropolitana Rebibbia.

Il percorso – spiegano dal “Comitato Ciclisti Tivoli Guidonia Montecelio”si snoda parallelamente alla Via Tiburtina interessando la periferia est della città sempre seguendo la fascia inedificata dell’acquedotto dell’Acqua Marcia ed incontrando sul percorso numerose emergenze archeologiche di spiccato interesse turistico”.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Minaccia e insulta la ministra su Facebook, cyberbullo a processo

Ben presto – aggiungono dal “Comitato Ciclisti Tivoli Guidonia Montecelio” – si immetterebbe nel territorio del Comune di Guidonia Montecelio ed arriverebbe nel Territorio di Tivoli zona delle Terme dove potrebbe essere realizzato un punto di sosta e scambio con la linea ferroviaria Roma – Pescara, per poi procedere in direzione Ponte Lucano, proseguendo ancora verso la Tivoli, tramite un percorso in gran parte già realizzato nel mezzo degli oliveti secolari, si può arrivare nel cuore del centro storico di Tivoli ed al secondo sito Unesco di Villa D’Este oltre che a tutte le attrazioni turistiche dell’antichissima città”.

Quali i vantaggi?

A detta dei promotori del progetto, unire Roma a Tivoli sarebbe una straordinaria opera che oltre a favorire gli spostamenti casa lavoro che alleggerirebbe la pressione del traffico veicolare, sarebbe una straordinaria opportunità per promuovere il turismo nell’area Romana e Tiburtina.

Basterebbe dire che il percorso unirebbe due città dell’Unesco e riqualificherebbe territori altamente degradati”, sottolineano i promotori.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.