GUIDONIA – MiniEnduro, il piccolo Mauro Musci è Campione regionale

Il talento delle due ruote ha 10 anni e frequenta la quarta elementare: ha scoperto la passione grazie alla pandemia

Fin da piccolo è appassionato alle due ruote. Ha iniziato con la mountain bike vincendo varie gare, ma grazie alla pandemia ha scoperto un talento innato per le moto.

Mauro Musci, 10 anni il prossimo 28 marzo 2023, è una giovanissima promessa dell’Enduro e del Motocross e in poco più di un anno ha inanellato una serie di vittorie personali.

Così il presidente del Comitato Regionale Lazio della Federazione Italiana Motociclisti, Paolo Pelacci, gli ha consegnato il premio per i prestigiosi risultati conseguiti nell’ambito del Trofeo delle Regioni Minienduro durante la stagione agonistica 2022 grazie ai quali ha reso prestigio al motociclismo laziale.

Si tratta di un premio assegnato ogni anno ai primi tre classificati di ogni categoria.

Nel corso del 2022 il piccolo Mauro ha vinto sia il Campionato Regionale Lazio Mini-Enduro categoria Debuttanti che il Trofeo nazionale delle Regioni Lazio a squadre, classificandosi secondo nel Campionato Italiano Mini-Enduro categoria Debuttanti, nel Campionato regionale Lazio Mini-Cross categoria Debuttanti, oltre che nel Trofeo nazionale delle Regioni categoria Debuttanti.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Strade sporche, a pulire ci pensa la Comunità Islamica

Inoltre il piccolo motociclista ha conquistato un settimo posto nella Coppa Italia Mini-Cross categoria Debuttanti.

Mauro vive a Villanova di Guidonia insieme alla mamma Stefania, alla sorella Melania e col papà Sergio, assistente capo della Polizia Penitenziaria con la passione per i motori e un passato da amatore, che gli fa da meccanico e accompagnatore alle gare.

Un bambino pieno di energie che frequenta quarta elementare alla scuola de La Botte con ottimi risultati e che, oltre all’Enduro e al Motocross, pratica anche il nuoto e la boxe.

La passione per le moto l’ha scoperta per caso durante il Lockdown.

All’epoca Mauro correva in mountain bike e partecipava al Campionato promozionale giovanile per i bambini dai 5 ai 7 anni.

Con la pandemia – racconta il papà Sergio – mio figlio si è ritrovato costretto a stare chiuso in casa perché non considerato atleta dalla Federazione vista la tenera età e non avendo compiuto gli 11 anni non poteva uscire di casa.

Mauro è un bambino pieno di energie, che ha bisogno di veicolare nello sport, per cui l’unica via d’uscita è stata conseguire una licenza fuoristrada per Motocross e iscriversi al Motoclub “Ceci Corse” di Palombara Sabina.

A quel punto acquistammo una piccola moto Ktm 50 usata e da quel giorno è stato amore a prima vista”.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Guardia di Finanza, il Comandante regionale visita il Gruppo

Era dicembre 2020, a gennaio 2021 Mauro ha iniziato gli allenamenti in pista imparando i fondamentali di uno sport per gli amanti del brivido e al compimento degli 8 anni ha partecipato alla sua prima gara a Campionato già inoltrato, classificandosi quinto, col numero 280, ispirato al 28 della sua data di nascita.

Da quel giorno Mauro non ha più mollato – racconta ancora papà Sergio – Mette impegno in tutto quello che fa e ora si sta preparando per la prossima stagione.

Si diverte tra piscina, palestra e soprattutto Motocross/Enduro, va bene a scuola e primeggia in quasi tutte le materie.

Il fuoristrada resta la sua passione di bambino, a Babbo Natale ha chiesto le costruzioni Lego Technic”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.