Maturità 2023: le materie della seconda prova

Latino al classico e matematica allo scientifico. Per la maturità si torna alle normali modalità d’esame

Inizia il countdown per l’esame di maturità che quest’anno torna al passato, da periodo pre Covid, con prova scritta e orale e la presenza di commissari esterni.

Gli esami conclusivi del secondo ciclo d’istruzione inizieranno mercoledì 21 giugno con la prima prova scritta, quella d’italiano, uguale per tutti gli istituti. Il giorno successivo si terrà la seconda, dedicata alle materie d’indirizzo. Infine la terza, un colloquio orale in cui i candidati dovranno esporre le conoscenze acquisite nel quinquennio, dimostrando di aver dato forma al proprio profilo educativo, culturale e professionale.

Il Ministero dell’Istruzione, tramite un decreto filmato da ministro Giuseppe Valditara, ha comunicato a docenti e studenti le discipline su cui verterà la seconda prova.

Per i licei

Al liceo classico gli studenti dovranno cimentarsi col latino, mentre allo scientifico (anche per l’indirizzo sportivo e di scienze applicate) la materia prescelta è matematica. E gli studenti hanno subito esultato temendo greco e fisica. Lingua straniera 1 invece, generalmente l’inglese, è stata indicata per il linguistico.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Nel nuovo Parco urbano una foresta realizzata dagli alunni

Scienze Umane per il Liceo delle Scienze Umane, all’artistico saranno proposte domande relative alle discipline progettuali caratteristiche dei singoli indirizzi; Teoria, analisi e composizione per il liceo musicale; tecniche della danza per il Liceo Coreutico.

Gli istituti tecnici

Per quanto riguarda gli istituti tecnici sono uscite alla maturità 2023 Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing; Economia aziendale e Geo-politica nell’articolazione Relazioni internazionali per il marketing e Discipline turistiche e aziendali per l’indirizzo Turismo; Progettazione, costruzioni e impianti per l’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio, per Informatica e Telecomunicazioni, Informatica e Telecomunicazioni per i rispettivi indirizzi; Progettazione multimediale nell’indirizzo Grafica e comunicazione; Produzioni vegetali per gli indirizzi agrari, Enologia per l’articolazione Viticoltura ed enologia.

Tornano i commissari esterni, spauracchio per gli studenti

 

LEGGI ANCHE  TIVOLI - I medici sbagliano il trattamento, la Asl risarcisce 15 mila euro agli eredi

La terza prova orale vedrà invece i candidati partire da un’analisi di un testo, documento oppure un’esperienza, un progetto assegnato dalla commissione e funzionale ad accertare il livello educativo raggiunto dallo studente.

All’interno ci sarà spazio anche per la descrizione della propria esperienza nell’alternanza scuola-lavoro.

Ciascuna commissione sarà composta da un presidente e tre commissari esterni che affiancano gli interni di ciascuna classe. Sul sito del ministero sono stati pubblicati gli elenchi delle materie dei commissari esterni per ciascun indirizzo. (F.L.)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.