TIVOLI – Tenta il suicidio in casa, muore in ospedale

Tragedia per un 30enne italiano ritrovato nella sua stanza dai familiari

A ritrovarlo agonizzante sono stati i familiari che hanno immediatamente allertato i soccorsi, ma i tentativi di rianimarlo si sono rivelati inutili.

E’ morto così stamane, venerdì 3 febbraio, al pronto soccorso dell’ospedale di Tivoli un 30enne italiano di Castel Madama dopo aver tentato il suicidio in casa.

Secondo le prime informazioni raccolte dal quotidiano on line Tiburno.Tv, la tragedia si è consumata a Castel Madama verso le 9,30 del mattino.

I familiari dell’uomo, non avendo sue notizie, hanno bussato alla sua camera da letto senza ricevere risposta. A quel punto, sono entrati e lo hanno trovato in fin di vita.

Allertati i soccorsi, sul posto è intervenuta una pattuglia di carabinieri e un’ambulanza del 118 che lo ha immediatamente trasportato al pronto soccorso del “San Giovanni Evangelista” di Tivoli.

LEGGI ANCHE  Prevenzione cardiovascolare, parola al cardiologo del Gruppo INI Dario Giordano

I sanitari hanno tentato il tutto per tutto per strapparlo alla morte, ma le manovre rianimatorie si sono rivelate vane.

Nella stanza del 30enne i carabinieri non hanno rinvenuto alcun messaggio d’addio.

Il decesso improvviso ha sconvolto la comunità di Castel Madama, dove il giovane uomo era apprezzato e ben voluto, nulla avrebbe fatto presagire il tragico epilogo.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.