GUIDONIA - Arancia Meccanica a Villalba: rapina al bar con pestaggio

Quattro balordi razziano l’incasso e rompono una gamba ad un 56enne italiano: Villalba è una casba.

E’ diventata terra di nessuno, dove regna la legge del più forte.

Ennesima scena di ordinaria violenza a Guidonia Montecelio, terza Città del Lazio. Ieri sera, giovedì 25 maggio, 4 balordi hanno messo a segno una rapina con pestaggio in un bar di Villalba, il quartiere balzato alla ribalta nazionale dopo la pubblicazione del video – CLICCA E GUARDA IL VIDEO - del quotidiano on line della Città del Nordest Tiburno.Tv sulla guerriglia urbana avvenuta sabato pomeriggio 13 maggio in piazza della Repubblica.

Nel mirino è finito il “Chat & Coffe”, il bar al civico 13 di via Lucania, una strada centrale del quartiere.

Secondo le prime informazioni raccolte dal quotidiano Tiburno.Tv, la banda è entrata in azione verso le 21, quando all’interno del locale c’erano soltanto il titolare, un cittadino italiano di 35 anni, e il marito della mamma del commerciante, un italiano di 56.

Volti travisati coi passamontagna e guanti sulle mani, un malvivente ha fatto irruzione nel bar, ha scavalcato il bancone e immobilizzato il titolare.

Gli altri tre si sono suddivisi i compiti.

Uno ha arraffato circa 700 euro in contanti dalla cassa.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Ospedale, Open Day gratuiti al Reparto Ostetricia

Gli altri due armati di frullini elettrici hanno letteralmente tagliato le staffe che tengono attaccati alla parete i due cambiamonete per le slot machine caricando su un furgone i due apparecchi contenenti ciascuno una somma pari a 1.500 euro.

Nel frattempo il 56enne, marito della mamma del titolare, ha tentato di opporre resistenza e i balordi si sono accaniti sull’uomo prima a calci e pugni, poi colpendolo ripetutamente con il bastone per serrande, una staffa d’acciaio utilizzata come arma.

La scena non è passata inosservata ai tanti residenti di via Lucania anche a causa delle urla di aiuto e di dolore del 56enne.

Sul posto è intervenuta una volante del Commissariato di Tivoli e un’ambulanza del 118 che ha trasportato il 56enne al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni Evangelista” di Tivoli.

Stando alle prime informazioni, l’uomo avrebbe riportato la frattura di un femore.

Le fasi iniziali della rapina al “Chat & Coffe” sono state riprese dalle telecamere di video-sorveglianza: si tratta di pochi secondi perché il primo bandito a fare irruzione ha costretto il titolare a disattivare l’impianto minacciandolo di non premere l’allarme collegato con la centrale operativa delle forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Attentati alla panineria, la Dc propone una "cena in bianco" per la Solidarietà e la Pace

Quello di ieri è soltanto l’ultimo episodio di violenza a Villalba, il quartiere più rappresentato a livello istituzionale nel Comune di Guidonia Montecelio, con la vice sindaca Paola De Dominicis, l’assessora Cristina Rossi, le consigliere di maggioranza Arianna Cacioni e Francesca Valeri e il consigliere d’opposizione Alessandro Messa.

Dopo i fatti del 13 maggio scorso denunciati da Tiburno.Tv – CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO – il sindaco di Guidonia Montecelio Mauro Lombardo ha annunciato la volontà di battersi come un leone per ripristinare la sicurezza nel quartiere e di voler richiedere la presenza fissa dell’Esercito in piazza della Repubblica.

Obiettivi che il sindaco ha ribadito anche venerdì scorso 19 maggio al centro anziani di Villalba dove Mauro Lombardo ha incontrato i cittadini per informarli sull’operato di dieci mesi di amministrazione guidata dal Nuovo Polo Civico e dal Partito Democratico.

Oggi, venerdì 26 maggio, il bar “Chat & Coffe” di via Lucania è chiuso per rapina.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.