TIVOLI - Intervento sbagliato, l’Asl risarcisce 20 mila euro di danni al paziente

L’uomo, operato al “San Giovanni Evangelista”, ha denunciato l’ospedale

Era finito sotto i ferri per risolvere un problema, ma quando era uscito dalla sala operatoria stava messo peggio di prima.

E’ il caso di un paziente dell’ospedale “San Giovanni Evangelista” di Tivoli che ora la Asl Roma 5 ha deciso di risarcire per i danni arrecati dai medici.

Lo stabilisce la delibera numero 1004 – CLICCA E LEGGI LA DELIBERA - firmata martedì 21 maggio dal Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale Giorgio Giulio Santonocito.

Con l’atto viene liquidata la somma complessiva di 18.800 euro ad un paziente che il 10 maggio del 2019 era stato sottoposto ad un intervento chirurgico presso il nosocomio di via Parrozzani.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Città più green, una copertura a fotovoltaico sul parcheggio della “Mutua”

Resosi conto dell’errore medico, il 15 aprile 2020 il paziente presentò alla Asl Roma 5 richiesta di risarcimento danni attraverso il suo legale, l’avvocato Salvatore D’Albenzio, e la pratica fu inviata alla “Am Trust Assicurazioni Spa”, la Compagnia con la quale l’Azienda ha una polizza per la responsabilità civile verso terzi e per prestatori d’opera.

Dalla delibera numero 1004 emerge che in questi 4 anni il Comitato Aziendale di Valutazione Sinistri ha esaminato più volte il caso, si è reso conto che i medici hanno sbagliato e che l’unica via d’uscita per evitare di pagare cifre stratosferiche è chiudere il contenzioso prima di una eventuale causa di risarcimento danni.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.