Il giorno di Bacco

A Palombara una domenica speciale

C'è il Giorno di Bacco e la Festa dell'olio sabino. Tra olio, vini e mercatini, verrà nominata anche la Reginetta delle Cerase

Appuntamento con la tradizione, tra cibo, vino e olio, per festeggiare due manifestazioni ormai giunte alla 19° e 20° edizione

Palombara Sabina si prepara ad un super doppio appuntamento: torna, infatti, la 19° edizione del Giorno di Bacco e, in concomitanza, anche la 20° edizione della Festa dell’olio sabino, entrambe previste per domenica 19 novembre.

Sono anni che il comune sabino si impegna a festeggiare Bacco, il dio del vino, della vendemmia ma anche del divertimento e dei sensi.

Non a caso la manifestazione prevede un percorso enogastronomico che si svolgerà all’ombra del castello Savelli, articolandosi per tutto il territorio: la degustazione di vini presso la Sala Ottaviani, mentre nella Sala delle Giare si avrà la possibilità di scoprire tutti i sapori del territorio, assaggiandoli direttamente dal produttore.

Per i più piccoli sono previsti laboratori per bambini, in cui potranno lavorare la pasta di sale ed altri elementi naturali, con la possibilità di portare via le loro creazioni.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Centrale dello spaccio in casa, preso con tre quintali e mezzo di droga

Per scoprire altri sapori, presso il giardino pensile, si potranno gustare pizze fritte cotte in olio extravergine d’oliva e arrosticini espressi, abbinati con un buon calice di vino.

Il mercatino e pasta all’amatriciana

Non mancherà il mercatino dell’artigianato in piazza XXIV Maggio, in cui si potranno osservare le tecniche di lavorazione del vetro, cuoio, saponi, cere e tanto altro.

All’intrattenimento, invece, ci penserà, alle 11.30, il Complesso bandistico “Città di Palombara”, che aprirà la manifestazione, mentre durante la giornata si esibiranno i gruppi Emme 5, Vinile e The Age of Rock.

Inoltre, presso la Locanda di Bacco, si avrà la possibilità di assaporare un pranzo a base di prodotti tipici del territorio, forniti direttamente da produttori locali: il menu prevede pasta all’amatriciana, pasta e ceci, tagliere di salumi e formaggi e arrosticini.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Traffico in tilt, disattivati i varchi Ztl fino alle 17

In piazza Mazzini bruschette per tutti

Ma le sorprese non finiscono qui: si festeggerà, con l’occasione, anche la 20° festa dell’olio sabino presso piazza Mazzini, a cura dell’associazione culturale “La Palombella”.

Sarà una giornata all’insegna delle mostre: a quella dell’olio extra vergine d’oliva ed esposizione di un frantoio d’epoca, ne seguiranno altre, come quella su pizzi, merletti e ricami antichi.

Verrà nominata la Reginetta delle Cerase “Palombella 2023”. Nel pomeriggio verranno offerte bruschette con olio e, a seguire, degustazione di olio evo.

Da non perdere anche la mostra d’arte “La Mani di Fata”: protagoniste merletti e ceramiche. Protagoniste le artiste locali Loretta Ippoliti e Maddalena Ranaldi. 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.