GUIDONIA – Politica, il Pd: “Ecco perché siamo usciti dalla maggioranza”

Comunicato del consigliere comunale Mario Lomuscio: "Elettori traditi e città danneggiata"

Da Mario Lomuscio, consigliere comunale del Partito Democratico di Guidonia Montecelio, riceviamo e pubblichiamo:

“Questi giorni sono stati particolarmente tumultuosi e ho voluto prendere tutto il tempo necessario per riflettere, prima di esprimermi su quanto accaduto.

Usciamo a testa alta da questo percorso amministrativo in maggioranza con il Polo civico e il Sindaco Lombardo.
Lombardo è stato eletto al ballottaggio anche grazie al PD, bisogna ricordarlo. La scelta per noi non fu semplice, ma la valutammo giusta per la città e quindi fu stretto un accordo per amministrare il comune di Guidonia Montecelio con l’unico obiettivo del buon governo.

Siamo stati chiamati a supportare un progetto amministrativo alternativo alla destra, per dare nuova linfa e proposte al nostro Comune.
A distanza di poco più di un anno, la giunta Lombardo, guarda caso in vista delle prossime elezioni europee, ha cominciato ad avere sussulti, ad alimentare rumors e voci di corridoio fino a rompere disinvoltamente il patto sancito durante le elezioni e creare una nuova, inutile e dannosa crisi amministrativa, che rimette la destra e Fratelli d’Italia al governo della Città.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Daino falciato e abbandonato sulla via Maremmana

Di fronte a questa strada decisa dal Sindaco, noi abbiamo chiesto chiarimenti, sollecitato risposte, spiegazioni, anche pubblicamente in Consiglio Comunale: nessuno, tantomeno il Sindaco, ha risposto alle nostre legittime domande, in un silenzio tanto assordante quanto poco dignitoso e onorevole.
Vista questa ambiguità e l’impossibilità – valoriale, politica, ideale – di pensarci a fianco di Fratelli d’Italia, non potevamo che fare l’unica cosa possibile: uscire da questa maggioranza tanto ambigua quanto capricciosa e fare opposizione.
E’ giusto essere usciti e non essere scesi a compromessi, ma sono anche dispiaciuto: è stato fatto un danno alla Città e ai cittadini di Guidonia Montecelio e cosa ben più grave sono stati traditi gli elettori.
Io, noi del PD, vogliamo che Guidonia Montecelio sia un Comune migliore, ben amministrato, con le casse sane e i servizi funzionanti, non un luogo in cui si vivacchia, con metodi spesso discutibili e peraltro con una scarsa capacità amministrativa visti i risultati raggiunti sinora.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - "Terre di Otium", si avvicina l’apertura del nuovo Punto di Informazione Turistica 

Un esempio su tutti, il mancato avvio dei lavori per la nuova linea ferroviaria di collegamento con Roma, che esigeva una vera e propria protesta contro il governo Meloni e non semplici dichiarazioni di buona volontà.
Il mio, il nostro impegno, sarà per una opposizione intransigente e senza sconti, contro le destre, per Guidonia Montecelio e i cittadini, ma anche per creare le condizioni di un futuro nuovo campo politico progressista alla guida della Città.
Farò, faremo, del nostro meglio per tutti i cittadini che hanno a cuore il futuro della nostra Città.
#GuidoniaMeritaDiPiù”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.