TIVOLI - Campo rom, il consiglio comunale discute sul degrado a Bagni Vecchi

Primo punto all’ordine del giorno della seduta di martedì: i residenti di Bagni e Villalba avvelenati dai roghi tossici

Approda in Consiglio comunale la richiesta di intervento contro il degrado in zona Bagni Vecchi e Bosco del Fauno, dove ha sede il campo nomadi abusivo di Tivoli Terme.

La mozione firmata dall’opposizione è al primo punto dell’ordine del giorno della seduta convocata per le ore 15 di martedì prossimo 5 marzo.

Il documento è stato presentato a seguito dell’ennesimo rogo tossico scoppiato lo scorso 25 gennaio, quando dal campo abusivo di via dei Bagni Vecchi si è alzata una densa colonna di fumo nero originata dall’abbruciamento di mobili, plastica e rifiuti indifferenziati che gli abitanti smaltiscono abitualmente col fuoco (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

Vale la pena ricordare che giovedì 15 febbraio è stato effettuato il censimento degli abitanti del campo nomadi da parte della Polizia Locale di Tivoli insieme al personale del Commissariato di Polizia di Tivoli-Guidonia, ai Carabinieri della Stazione di Tivoli Terme col supporto di una pattuglia della Polizia Locale di Guidonia Montecelio, essendo l’accampamento confinante con il quartiere di Villalba (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Asl Roma 5, la Cisl denuncia: "Poco personale, servizi a rischio"

Al termine delle operazioni è emerso che, in Strada Bagni Vecchi risultano dimorare 90 persone, tra le quali diversi minori, appartenenti alle comunità Rom, Sinti e Caminanti.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.