TIVOLI – Elezioni 2024, nasce l’Alleanza Verdi e Sinistra

Comunicato della lista candidata alle amministrative dell'8 e 9 giugno

Dalla lista Alleanza Verdi e Sinistra di Tivoli riceviamo e pubblichiamo:

“Alleanza Verdi Sinistra arriva anche a Tivoli.

Ieri, alla presenza dei delegati cittadini, provinciali e regionali di Sinistra Italiana ed Europa Verde, si è definitivamente sancita l’unione tra i due partiti che formano l’Alleanza Verdi Sinistra.

E’ un passo importante nella direzione del rafforzamento della proposta politica ambientalista e di sinistra della città nell’impegno comune di consolidare una presenza forte e riconoscibile nel territorio a partire dalla sfida per le prossime elezioni europee e comunali di giugno

 

“La nascita di Alleanza Verdi Sinistra a Tivoli è un passo fondamentale per la costruzione a Tivoli di una sinistra all’altezza delle sfide attuali”, ha commentato Pino Salinetti, Segretario del circolo di Sinistra Italiana Valle dell’Aniene.

LEGGI ANCHE  LUNGHEZZA - Pasqua al Castello tra principesse e supereroi

“AVS è uno spazio politico vivo e in movimento alimentato dalle lotte per la giustizia sociale e ambientale che devono andare di pari passo, arricchendosi del contributo delle migliori energie della nostra città soprattutto in un momento come questo dove, a Tivoli come in Italia e in Europa, soffiano venti nostalgici alimentati da apprendisti stregoni che si presentano per governare i nostri Comuni.”, dichiara ancora Salinetti.

“C’è tanto da ricostruire, difendere e rilanciare e non possiamo perdere altro tempo. Iniziamo da qui, da Tivoli, da Francesca Chimenti Sindaca, mettendo all’interno della coalizione ’48Piazze’ la lista di Alleanza Verdi Sinistra e invitando le altre forze di centrosinistra a seguire il nostro esempio”aggiunge Renato Sabini, portavoce di Europa Verde Tivoli.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Giuseppe Trepiccione, la città torna protagonista della pallacanestro regionale

“Una lista riconoscibile, una lista ambientalista, femminista, pacifista e di sinistra.

Una lista che sarà spazio politico accogliente per tutti e tutte coloro che vorranno attraversarla. Una lista che unirà i generi e le generazioni, guardando al futuro con le radici ben salde nel territorio, nei suoi conflitti e nelle sue vertenze senza dimenticare la sfida delle elezioni europee dove la posta in gioco è altissima: è scegliere in quale Europa vogliamo vivere, se di Pace o di guerra, se razzista o accogliente, rinnovabile o tossica.

In un contesto del genere, AVS è ancora più necessaria.”, ha concluso il portavoce di Europa Verde”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.