GUIDONIA – Spaccio di crack e cocaina, albanese condannato a 2 anni e liberato

Il 34enne beccato dalla Polizia è un clandestino senza fissa dimora

Da giorni gli investigatori monitoravano l’appartamento in attesa di sorprenderlo.

Così sabato mattina 13 aprile a Guidonia Montecelio gli agenti del commissariato Tor Carbone hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Fation S., un 34enne albanese clandestino sul territorio italiano e senza fissa dimora.

Secondo le prime informazioni raccolte dal quotidiano on line della Città del Nordest Tiburno.Tv, il blitz dei poliziotti è scattato in via Svetonio, strada principale di Marco Simone Vecchio, quartiere alla periferia del comune di Guidonia Montecelio al confine con Santa Lucia di Fonte Nuova.

Gli agenti hanno fermato il 34enne albanese mentre rincasava in un appartamento condiviso con altri 7 connazionali: durante la perquisizione personale l’uomo è stato trovato in possesso di tre dosi di cocaina e di altre dieci dosi di crack, per un peso complessivo di 8,60 grammi, oltre ad un bilancino di precisione intriso di sostanza stupefacente.

LEGGI ANCHE  RIGNANO FLAMINIO - Perdita d'acqua dal contatore, rubinetti a secco da 3 giorni

Dalle indagini è emerso che il 34enne svolgeva il ruolo di corriere ed effettuava le consegne per una paga di 100-120 euro al giorno.

Stamane, lunedì 15 aprile, Fation S., difeso dall’avvocato Giorgio Fina di Tivoli, è stato accompagnato presso il Tribunale di Tivoli. Il giudice Matteo Petrolati ha convalidato l’arresto e ammesso il giovane albanese al rito alternativo del patteggiamento condannandolo a 2 anni con pena sospesa.

Il giudice ha infatti accolto la richiesta del difensore di riqualificare il reato come di lieve entità.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.