TIVOLI – Brucia gli sfalci del terreno, distrutti tre ettari di macchia

Un 58enne denunciato per incendio boschivo colposo

Avrebbe voluto bruciare i residui di potatura del suo terreno. Una pratica consentita dalla legge purché gli sfalci siano raggruppati in piccoli cumuli.

Invece non è riuscito a controllare il fuoco e ha finito per distruggere tre ettari di macchia.

Per questo sabato pomeriggio 13 aprile un 58enne di Tivoli è stato denunciato dai carabinieri per incendio boschivo colposo.

Il fatto è accaduto verso le ore 14 nei campi tra la cosiddetta Curva dei Regressi di via Tiburtina e via di Pomata, zona caratterizzata da ulivi secolari.

Per domare l’incendio i vigili del fuoco del distaccamento di Villa Adriana hanno lavorato per oltre due ore bonificando l’area con la collaborazione dei volontari delle associazioni di Protezione Civile “Gruppo Operativo Soccorso” e “AVRST”.

LEGGI ANCHE  MORICONE - Elezioni, il sindaco Pascazi tenta il bis contro l’esordiente D’Andrea

Una volta spente le fiamme, che rischiavano di lambire il centro abitato, i carabinieri hanno raccolte le testimonianze e individuato il terreno da dove è partito il fuoco denunciando il proprietario.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.