MENTANA FONTE NUOVA – Serrata sugli autolavaggi, scoperti 15 lavoratori “in nero”

I carabinieri sequestrano un impianto. Sanzioni a minimarket e frutteria per oltre 10 mila euro

 I Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio nei comuni di Mentana e Fonte Nuova, finalizzato alla prevenzione e alla repressione  di ogni forma di illegalità.

Nel corso delle attività, i Carabinieri hanno denunciato alla Procura della Repubblica 5 persone.

In particolare un 20enne albanese che è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, mentre altri due uomini, un 31enne italiano ed un 25enne romeno, sono stati denunciati poiché sorpresi alla guida di veicoli senza aver mai conseguito la patente, con reiterazione dell’infrazione nell’ultimo biennio: il 25enne è stato anche denunciato per la violazione colposa di sigilli, giacché l’autovettura utilizzata era già stata sequestrata, nonché per aver fornito false generalità, ciò al fine di eludere i controlli.

Per gli altri 2 soggetti, la denuncia è scattata a seguito dei controlli effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Monterotondo, unitamente a personale del N.I.L. di Rieti e del Nucleo Forestale Carabinieri di Monterotondo a tre autolavaggi presenti nel comune di Mentana.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Lite nel cortile condominiale, spara al rivale: fermato lituano

In particolare, gli accertamenti hanno consentito di rilevare alcune irregolarità sia in materia ambientale che in tema di sicurezza nei luoghi di lavoro: per tali motivi, un autolavaggio è stato sequestrato penalmente, in quanto sversava le acque di risulta direttamente nella pubblica fognatura, mentre gli altri due autolavaggi sono stati sospesi per violazioni in materia di sicurezza sul lavoro e per utilizzo di lavoratori in nero.

Ai titolari dei tre autolavaggi sono state elevate anche sanzioni pecuniarie per un importo complessivo di 14.500 euro.

I controlli dei Carabinieri di Monterotondo, unitamente a personale del NAS di Roma, hanno riguardato anche alcuni esercizi commerciali del circondario: sono stati quindi sanzionati 2 market ed una frutteria per la mancata applicazione delle procedure sulla sicurezza alimentare, nonché per la messa in commercio di buste in plastica non biodegradabili.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Elezioni, Marco Innocenzi è il nuovo sindaco della "Superba"

In un caso è stata anche accertata la vendita di articoli di monopolio senza la prevista autorizzazione; elevate sanzioni per un valore complessivo di oltre 10.000 euro.

Altre 9 persone infine, sono state sanzionate e segnalate alla Prefettura per il possesso di modica quantità di sostanze stupefacenti destinate all’uso personale.

Complessivamente, i Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno identificato oltre 150 persone e controllato 110 veicoli, alcuni dei quali sono stati sanzionati al codice della strada per oltre 8.000 euro e ritirata una patente di guida.

I controlli, in particolare rivolti agli autolavaggi, svolti dai Carabinieri della Compagnia di Monterotondo nelle ultime settimane, hanno consentito di riscontrare irregolarità in tutte e 15 le attività sottoposte a verifica nei comuni di Monterotondo, Mentana, Fiano Romano e Fonte Nuova; ad oggi, 3 sono state sequestrate penalmente e 10 sospese temporaneamente, fino al superamento delle criticità riscontrate.

Infine 15 sono stati i lavoratori “in nero” scoperti.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.