GUIDONIA – Judo, al Palazzetto il Trofeo nazionale con 500 atleti

Durante la manifestazione verranno premiati i due judoka vincitori dell'oro all'Europeo per disabili

Domenica 9 giugno al Palazzetto dello Sport si terrà l’undicesimo Trofeo Città di Guidonia organizzato dal Comitato Provinciale di Roma del Centro Sportivo Educativo Nazionale (Csen) presieduto da Franco Penna in collaborazione con la “Asd Anco Marzio Sporting” di Guidonia presieduta da Roberto Pomponii, maestro cintura bianco-rossa settimo dan e responsabile Csen per Guidonia Montecelio e Tivoli.

Il maestro Roberto Pomponii di Guidonia e Franco Penna, Presidente del Comitato Provinciale di Roma dello Csen

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Guidonia Montecelio, vedrà alternarsi sul tatami almeno 500 atleti normodotati provenienti da tutta Italia dalle ore 8 alle ore 20.

In gara Esordienti A e B maschili e femminili, Cadetti “fino a verde” Juniores, Seniores e Master Open, anch’essi maschili e femminili.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - "Social Tour", le star del cinema e della musica contro il disagio giovanile

Gli incontri saranno diretti da arbitri CSEN.

Sono previsti premi per i primi 4 atleti di ogni categoria e le prime 5 Società per la giornata di domenica.

Cristiano Concas e Matteo Anzellini, i due atleti guidoniani della Nazionale italiana vincitori dell’Europeo in Croazia

Durante la manifestazione l’amministrazione comunale di Guidonia Montecelio premierà Cristiano Concas e Matteo Anzellini, i due atleti che domenica 2 giugno con la Nazionale italiana hanno vinto la medaglia d’oro ai Campionati europei di Judo per diversamente abili Fijlkam Fisdir di Velika Gorica in Croazia (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

I due lottatori azzurri, atleti della “Asd Anco Marzio” di Guidonia diretta dai maestri Roberto Pomponii e Francesco Del Core, si sono imposti rispettivamente nella categoria 73 chilogrammi e nei 90 chilogrammi.

LEGGI ANCHE  MARCELLINA - Ladri a scuola, razzia di monete al distributore di merendine

Cristiano Concas ha superato 5 incontri, Matteo Anzellini tre, sotto le direttive di Chiara Meucci, campionessa di judo, personal trainer e allenatrice nello staff tecnico della Nazionale italiana Fisdir composta complessivamente da sei atleti.

“Dedico il trofeo a Cristiano e Matteo – commenta il maestro Roberto Pomponii – e a tutti i ragazzi del settore diversamente abili per i sacrifici fatti e i risultati ottenuti”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.