Vaccinazioni: il Lazio anticipa la somministrazione della terza dose

Dopo Rieti, oggi tocca a Roma con sessanta pazienti fragili

14 mila soggetti interessati

Il Lazio ancora avanti nella somministrazione della terza dose vaccinale. Dopo la Asl di Rieti, oggi tocca a Roma con sessanta pazienti fragili convocati dal sistema sanitario presso il Policlinico Umberto I.

Verrà utilizzato il vaccino Pfizer ma la circolare governativa emanata dal ministero della Salute con l’indicazione delle prime dieci categorie cui somministrare la dose addizionale, prevede possa essere adoperato anche il preparato Moderna.

In questa fase, nel Lazio, gli interessati sono circa 14 mila: “Trapiantati e immunodepressi verranno contattati dalle strutture dove sono in carico”, ha detto l’assessore alla Sanità del Lazio D’Amato. “Quando successivamente la somministrazione sarà aperta anche agli over 80, le persone avranno la stessa metodologia per le prime due dosi, con la novità che potranno prenotarsi anche in farmacia”.

La campagna nazionale per la terza dose partirà ufficialmente il 20 settembre e vedrà coinvolte in prima battuta Lombardia, Veneto, Campania, Toscana e, a seguire, il resto del Paese.

LEGGI ANCHE  Migliora l'andamento dei contagi, chiudono alcuni hub del Lazio

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *