“…diamoci il Giusto Peso”

Informazioni per i ragazzi e le loro famiglie, sui disturbi dell’alimentazione

Isolamento, sedentarietà, cambiamento delle abitudini…sono le condizioni che i nostri giovani, e non solo, hanno dovuto affrontare negli ultimi due anni senza alcuna possibilità di opposizione. Condizioni che si sapeva avrebbero avuto conseguenze importanti sul benessere psicofisico e che ora, piano piano, stanno venendo sempre di più alla luce, generando ansia e preoccupazione nelle famiglie.
Secondo il Ministero della Salute, in Italia ad oggi sono circa 3 milioni i giovani che soffrono di disturbi della nutrizione e dell’alimentazione e – come rivela la Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA)- c’è stato un incremento del 30% di nuovi casi e una crescita pari al 50% di richieste di prima visita per DCA, con età media dei giovani pazienti scesa a 12 anni.

LEGGI ANCHE  Autista si addormenta al volante, bus notturno finisce contro la palina

Dati allarmanti che mettono in difficoltà non solo il SSN, ma tutti i genitori che quotidianamente osservano i propri figli e che si trovano a confrontarsi con il tentativo di “intercettare” l’effettiva insorgenza di un Disturbo del Comportamento Alimentare.

Da qui la volontà dell’équipe di “Villa Pia” – Centro per il trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare gestito da Italian Hospital Group – attivo sul territorio di Guidonia dal 2005, di realizzare, in occasione della decima giornata nazionale del Fiocchetto Lilla, una guida pratica con informazioni e consigli utili alle famiglie per identificare e gestire gli esordi dei due DCA più conosciuti: Anoressia e Bulimia Nervosa.

Questo nostro contributo, in occasione della giornata nazionale del Fiocchetto Lilla – afferma il dr. Antonio Sarnicola, Medico Responsabile del Centro – è frutto del lavoro sinergico e della professionalità di tutta l’équipe che opera all’interno della Struttura, che ha dimostrato ancora una volta il desiderio di aprirsi al confronto e alla condivisione con il territorio, consapevole che la costruzione di una rete rappresenti il miglior modo per supportare le persone che chiedono il nostro aiuto. Resta, infatti, sempre molto alta la voglia di “dare una mano”, anche con iniziative semplici come questa.”

LEGGI ANCHE  SICUREZZA - Il colonnello Marco Aquilio, nuovo comandante del reparto operativo dei carabinieri di Roma

La guida è consultabile gratuitamente sul sito www.italianhospitalgroup.it

Ufficio Stampa IHG

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.