TIVOLI – Rifiuti, caccia a chi non differenzia: scattano le multe

Con un’ordinanza il sindaco Giuseppe Proietti impone un corretto conferimento negli orari stabiliti. Sanzioni da 25 a 500 euro

Scatta l’obbligo per tutti i cittadini ad un corretto conferimento dei rifiuti negli appositi contenitori e secondo le modalità e gli orari previsti per le differenti categorie.

Lo ha stabilito oggi, mercoledì 4 maggio, il sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti con l’ordinanza numero 131 trasmessa alla Polizia Locale, a tutte le forze dell’ordine e alle Guardie Ambientali per la sua esecuzione immediata.

Il provvedimento – basato sul principio del “chi inquina, paga” – vieta l’abbandono e il deposito di rifiuti di qualsiasi genere sul suolo e nel sottosuolo, nelle acque superficiali e sotterranee e comunque nei luoghi diversi da quelli stabiliti.

Chi verrà “pizzicato” in difetto, anche attraverso gli impianti di video-sorveglianza, scatteranno sanzioni amministrative da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  TIVOLI - Ciak, si gira gratis: arriva la troupe di Federico Moccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.