Contro Hiv e Epatite C tra i giovani, test gratis e di notte

Venerdì 20 Maggio dalle 22.30 a Piazza Bologna-Roma: organizza Villa Maraini

Venerdì 20 Maggio dalle 22.30 a Piazza Bologna-Roma, gli operatori e medici di Villa Maraini-CRI proporranno test rapidi e gratuiti per HIV ed Epatite C ai giovani presenti nella Piazza della movida romana, e a quanti vorranno aderire, per celebrare anche quest’anno la “Settimana Europea del Test”.

La Fondazione quindi prosegue con un nuovo appuntamento, la sua campagna “Meet, Test e Treat – Continuum of Care” nata proprio con l’intento di testare per le malattie infettive HIV ed Epatite C, sia la popolazione più vulnerabile, con uscite dedicate a senza dimora, sex workers e utilizzatori di sostanze, che per la popolazione generale con focus sui giovani.

La fascia di maggiore incidenza dell’HIV è infatti dai 25 ai 29 anni che portano circa 1.300 nuovi casi ogni anno dovuti per l’88% a rapporti sessuali non protetti. Si stima inoltre che in Italia ci sia un sommerso di casi non diagnosticati che si aggira attorno a 13.000/15.000 persone.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA – Il Pap test al Centro Commerciale: accesso libero e gratuito

“Ogni anno” spiega Massimo Barra, medico e Fondatore di Villa Maraini-CRI, “aderiamo alle attività della ‘European Testing Week’, perché sottolineano l’importanza di quello che facciamo da sempre con la nostra presenza quotidiana in strada: testare la popolazione vulnerabile per entrare in contatto con i cosiddetti hard to reach ed eventualmente avviarli alle cure. Venerdì sera andremo ad incontrare giovanissimi, che spesso, sotto effetto dell’alcol e anche di sostanze, dimenticano di tenere alta la guardia in tema di malattie sessualmente trasmesse. Ecco, noi saremo lì per lanciare un allarme e ricordare che, anche se esistono le cure per eradicare o, mal che vada, gestire la malattia, è meglio non prenderla e soprattutto spezzare la catena del contagio”.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Pap Test, week end di screening al Centro commerciale

“Non abbiamo smesso nemmeno in periodo di pandemia di testare i nostri utenti, ma adesso ci sono di nuovo le possibilità di far screening di massa anche sulla popolazione generale e grazie al contributo di Gilead Sciences Europe LTD, abbiamo ripreso le serate di test itineranti nei luoghi della movida, dell’assunzione di sostanze e anche nei locali del sesso estremo” conclude Tania Di Giovanni Responsabile Unità HIV Villa Maraini-CRI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.