SANT’ANGELO ROMANO – Beccato a rubare ferro, investe i carabinieri: caccia al ladro

Ieri pomeriggio rocambolesca fuga sulla Palombarese di un balordo fuggito nelle campagne. Militare in ospedale con un dito rotto

La pattuglia è intervenuta quando lui stava terminando di caricare la refurtiva sul furgone. Ma pur di guadagnare la fuga, anziché alzare le mani e consegnarsi, il ladro ha tentato di investire i militari e ha speronato la gazzella.

E’ accaduto ieri pomeriggio, domenica 22 maggio, in via Palombarese nel territorio di Sant’Angelo Romano. Sul caso indagano i carabinieri della locale stazione insieme ai colleghi della Tenenza di Guidonia che hanno recuperato il mezzo col quale il malviventi ha tentato di dileguarsi.

Secondo le prime informazioni raccolte dal quotidiano on line Tiburno.Tv, il ladro è entrato in azione poco dopo le ore 16 a bordo di un furgone cassonato rubato qualche ora prima a Mentana. Nel mirino è finito un capannone industriale di un’azienda che lavora ferro e alluminio.

Per penetrare all’interno l’uomo ha prima sfondato il cancello d’ingresso utilizzando il furgone come ariete. Dopodiché ha forzato il portone blindato d’ingresso al capannone lanciando il camion in retromarcia. A quel punto, ha avuto campo libero e ha iniziato a caricare nel cassone i metalli utilizzando il muletto dell’azienda. Per uscire dal capannone il balordo ha forzato sempre con la medesima tecnica un’altra porta.

LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA - Cocaina e hashish nascosti in garage, due arresti

Nel frattempo, alle 16,23 era scattato l’allarme collegato col Numero Unico Emergenze 112 e in pochi minuti in via Palombarese è sopraggiunta una gazzella dell’Arma della stazione di Sant’Angelo Romano: i militari di pattuglia hanno lasciato l’auto davanti al cancella con l’obiettivo di impedire la fuga, tuttavia il malvivente non si è dato per vinto.

Risalito al volante, l’uomo ha ingranato la marcia nel tentativo di investire i carabinieri e ha speronato la gazzella danneggiandola gravemente, ma nell’impatto due pneumatici del furgone sono esplosi. Una circostanza che non lo ha fatto desistere dalla fuga lungo la via Palombarese, dove il malvivente è stato intercettato da una seconda gazzella della Tenenza di Guidonia. A quel punto il ladro ha abbandonato il furgone col carico di metalli dileguandosi nelle campagne circostanti alla Palombarese.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Carabinieri, cambio al vertice della Tenenza

I carabinieri hanno sequestrato il mezzo e la refurtiva che al termine dei rilievi sarà restituita al legittimo proprietario, mentre uno dei due militari della caserma di Sant’Angelo Romano è stato accompagnato in ospedale per la frattura del dito mignolo della mano destra.

Il capannone è dotato di un sistema di video-sorveglianza, inoltre il ladro è stato visto in faccia dai carabinieri per cui potrebbe avere le ore contate.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.