MONTEROTONDO – Assalto no vax, la reazione della Cgil

Il Sindacato Pensionati condanna le scritte spray sui muri della sede Pd allo Scalo con la W cerchiata

Non ci lasceremo intimorire da questi attacchi, continueremo ad essere presenti sul territorio per occuparci dei problemi reali delle persone che, tra l’emergenza sanitaria e gli effetti della guerra in Ucraina sull’economia, hanno visto aggravare la loro condizione economica e sociale”.

Così il Sindacato Pensionati Italiani (Spi) della Cgil reagisce all’assalto vandalico scoperto all’alba di oggi, sabato 11 giugno, contro la sezione del Partito Democratico di Monterotondo Scalo, dove sono state rinvenute le scritte spray: “Politici pro-vax boia nazisti” e “Letta nazista”.

Ancora un attacco fascista e vigliacco contro la casa delle lavoratrici e dei lavoratori – commentano dallo Spi Cgil – Sui muri della sede sono apparse scritte deliranti contro la Cgil firmate dalla W cerchiata, simbolo di un gruppo No Vax che, dai giorni successi all’assalto alla sede della Cgil, ha preso di mira le sedi territoriali replicando da nord a sud le stesse scritte.

Scritte che offendono la storia della nostra organizzazione, il sacrificio di quanti hanno combattuto nella lotta di Liberazione e l’impegno quotidiano delle donne e degli uomini della Cgil a difesa dei diritti delle persone nei luoghi di lavoro, nella società e nel territorio”.

LEGGI ANCHE  Al CineMancini il Monterotondo Film Festival

Stamattina anche i rappresentanti della Sezione Pd di Monterotondo avevano condannato l’atto vandalico.

Compiendo quest’atto è stato attaccato il nostro partito, che reagirà di conseguenza – era stato il commento – Condanniamo con forza quest’atto e siamo giá al lavoro per ripristinare il decoro della nostra sezione Abbiamo sporto denuncia e procederemo non solo per vie legali ma proponendo iniziative di ferma condanna e di sensibilizzazione sui temi della democrazia, della libertà, della storia e della scienza”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.