MONTEROTONDO – Investe il runner e fugge, preso il pirata della strada

Incastrato dalle telecamere, la Polizia Locale denuncia un 57enne camionista italiano: ieri sera col furgone della ditta ha travolto un 71enne. La vittima è all’ospedale in gravi condizioni

Sperava di farla franca e quando i vigili urbani lo hanno rintracciato a casa è rimasto sorpreso. Così oggi pomeriggio, giovedì 22 settembre, gli agenti della Polizia Locale di Monterotondo hanno individuato il pirata della strada che ieri sera ha travolto un anziano mentre faceva jogging ed è attualmente ricoverato in gravi condizioni all’ospedale (LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

Il pirata è M. M., un 57enne italiano residente in città che lavora come autista in una ditta di trasporti con sede allo Scalo, a pochi chilometri di distanza dal luogo dell’investimento: il conducente è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Tivoli per lesioni stradali con l’aggravante dell’omissione di soccorso e fuga.

Secondo una prima ricostruzione della Polizia Locale, l’incidente stradale si è consumato verso le 19,30 di ieri sera, mercoledì 21 settembre, all’altezza del civico 47 di via Leonardo da Vinci, in un tratto sufficientemente illuminato della strada principale nella zona industriale di Monterotondo Scalo.

A quell’ora V. N., 71enne italiano di Monterotondo, faceva jogging insieme ad un amico e correva sul ciglio della carreggiata, quando è stato urtato dallo spigolo anteriore destro di un furgone Iveco Turbo Daily cassonato. Il pensionato è stato scaraventato sull’asfalto e immediatamente soccorso dall’amico, mentre il camionista ha proseguito la marcia dileguandosi nelle strade della zona industriale.

LEGGI ANCHE  Agli Oscar Green vince la solidarietà: tra i premiati Luca Mattozzi di Fara Sabina

E’ stato proprio l’amico ad allertare i soccorsi.

Così sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118 che ha trasportato la vittima al Pronto soccorso dell’ospedale di Monterotondo. I sanitari hanno accertato fratture costali, contusioni polmonari, un ematoma cerebrale ed escoriazioni multiple per cui V. N. è stato trasferito all’ospedale Sant’Andrea di Roma in prognosi riservata.

Nel frattempo in via Leonardo da Vinci è sopraggiunta una squadra della Polizia Locale. Gli uomini diretti dal Comandante Michele Lamanna hanno avviato le indagini ascoltando la testimonianza dell’amico dell’anziano investito, che ha riferito il colore e il modello del furgone pirata.

A quel punto, gli agenti hanno scandagliato le immagini registrate dalle telecamere della Sicurezza Urbana della zona industriale installate dal “Consorzio Caimo” e collegate con la Centrale operativa del Comando Vigili. A cominciare dalla telecamera presente all’altezza del civico 47 di via Leonardo da Vinci, proprio sul luogo dell’investimento, che ha ripreso il momento in cui il furgone ha travolto il 71enne ed è fuggito via nonostante un’auto in transito abbia lampeggiato per segnalare il ferito sull’asfalto.

LEGGI ANCHE  Domani a Roma bus, metro e tram gratis

Gli agenti hanno lavorato tutta la notte per ricostruire il tragitto dell’Iveco e nella mattinata di oggi hanno chiuso il cerchio analizzando le immagini delle telecamere di abitazioni private e attività commerciali, in particolare delle aree di servizio. Tassello dopo tassello gli investigatori sono risaliti alla ditta di trasporti proprietaria del camion e da questa all’uomo che ieri sera era al volante del mezzo.

Alle 14 di oggi pomeriggio M. M. è stato rintracciato a invitato presso il comando della Polizia Locale di Monterotondo per le formalità di rito.

Il furgone Iveco Turbo Daily cassonato è stato sequestrato in quanto l’anziano runner è in prognosi riservata.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.