GUIDONIA - Lombardo come Barbet, torna l’autovelox mobile: occhio alle multe

Il sindaco ripristina il limite dei 50 all’ora: nel 2021 un ignoto distrusse la segnaletica per protesta

Torna lo “Scout Speed” a Guidonia Montecelio.

Si tratta del rilevatore di velocità di ultima generazione installato sulle auto della Polizia Locale per beccare chi ha scambiato le strade cittadine per un circuito di Formula 1 superando il limite dei 50 chilometri orari.

E’ quanto emerge dall’ordinanza numero 77 – CLICCA E LEGGI L’ORDINANZA – firmata lunedì 6 marzo dal Comandante della Polizia Locale di Guidonia Montecelio Paolo Rossi. Col provvedimento l’amministrazione del sindaco Mauro Lombardo ripristina la segnaletica stradale in alcune strade sulle quali le pattuglie della Polizia Locale solo transitando potranno controllare la velocità delle auto sulla carreggiata in ambo i sensi di marcia, in circolazione davanti o dietro la vettura dei vigili urbani, potranno inoltre “pizzicare” quelle in divieto di sosta e addirittura verificare in tempo reale la regolarità di revisioni e assicurazioni dei veicoli in circolazione e dei documenti del proprietario.

Le strade interessate dai controlli sono: via Palombarese (tratto urbano di Marco Simone), Via Longarina, Via delle Gerbere, Via delle Genziane, Via Gualandi, Via Mario di Trani, Via Trento, Via Roma (tratto urbano di Colle Fiorito).

Vale la pena ricordare che a Guidonia Montecelio lo “Scout Speed” fu istituito a settembre 2021 dall’ex sindaco Michel Barbet noleggiando il dispositivo presso l’azienda barese “Sempass Srl” per 10 mila 248 euro (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

Ufficialmente avrebbe dovuto essere un esperimento per mettere a freno gli spericolati dei centri urbani. Eppure, fin dalla sua istituzione, da parte di molti automobilisti e contribuenti fu percepito come un tentativo dell’amministrazione per fare cassa. In particolare da un “Pasquino dello Scout Speed”, un ignoto imbrattatore seriale che tra ottobre 2021 e gennaio 2022 vandalizzò con lo spray la segnaletica del limite di 50 chilometri orari, e in qualche caso staccò letteralmente le paline.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Corsa della Solidarietà, ultimo sprint per aiutare Raffaela

Almeno 5 i cartelli imbrattati o sradicati con lo spray, anche più di una volta. Due in via Trento in entrambi i sensi di marcia, altrettanti in via della Longarina, uno in via Mario Di Trani, un altro in via delle Gerbere.

Ora il sindaco Mauro Lombardo ha deciso di non piegarsi al vandalo e di ripristinare i limiti di velocità nelle seguenti strade:

1. Su Via di Trani dopo la rotatoria con Via Trento, sulla banchina della corsia direzione Guidonia, installazione segnaletica verticale di “Limite velocità massima consentita 50km/h” e di “Controllo della velocità-modalità dinamica/dispositivo mobile”;

2. Su Via Longarina dopo la rotatoria con Via Trento, sulla banchina della corsia direzione Villanova, installazione segnaletica verticale di “Limite velocità massima consentita 50km/h” e di “Controllo della velocità-modalità dinamica/dispositivo mobile”;

3. Su Via Longarina dopo l’intersezione con Via Pantane, sulla banchina della corsia direzione Via Trento, segnaletica verticale di “Limite velocità massima consentita 50km/h”; 4. Su via delle Gerbere dopo l’intersezione con via dei Germogli, sulla banchina direzione via delle Genziane.

Altro ripristino in via Pantane all’intersezione con via Longarina, con segnaletica verticale di Stop e di obbligo di svolta a destra, in quanto sprovvista.

Con l’ordinanza numero 77 si avvisa la cittadinanza che si è installata nuova segnaletica stradale verticale nelle seguenti strade:

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Musica, Teatro e Scrittura: kermesse di fine anno alla scuola “Orazio”

1. Su Via Trento dopo l’intersezione con via Parma, sulla banchina della direzione Corso Italia, installazione segnaletica verticale di “Limite velocità massima consentita 50km/h” e di “Controllo della velocità-modalità dinamica/dispositivo mobile”;

2. Su Via Trento dopo l’intersezione con via Cuneo, sulla banchina della corsia direzione via Trento, installazione segnaletica verticale di “Limite velocità massima consentita 50 km/h” e di “Controllo della velocità-modalità dinamica/dispositivo mobile”;

3. Su via delle Genziane direzione via Roma dopo la rotatoria con via dei Castagni; è stata installata una palina con segnale verticale di “Limite di velocità massima consentita 50 km/h”;

4. Su via Gualandi direzione via Tiburtina sulla banchina, dopo la rotatoria con via dei Castagni, è stata installata una palina con segnale verticale di “Limite di velocità massima consentita 50 km/h”;

5. Su Via Palombarese dopo l’intersezione con via Pedica delle Ginestre, sulla banchina della corsia direzione FonteNuova, è stata installata una palina con segnale verticale di “Limite di velocità massima consentita 50 km/h”;

6. Su Via Palombarese dopo l’intersezione con via Pedica delle Ginestre, sulla banchina della corsia direzione via Marco Simone, si è stata installata una palina con segnale verticale di “Limite di velocità massima consentita 50km/h”;

7. Su via Longarina dopo l’intersezione e con via Pantane, sul lato direzione Via Trento, segnaletica verticale di “Limite velocità massima consentita 50 km/h.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.