GUIDONIA – Limite di velocità, occhio all’autovelox mobile

Da martedì 21 settembre pattuglie della Polizia Locale con a bordo lo “Scout Speed”, rilevatore noleggiato per 10 mila euro: multe per chi supera i 50 all’ora. All’interno tutte le vie interessate dai controlli

Si chiama “Scout Speed”, è un rilevatore di velocità di ultima generazione dal costo non indifferente di 47 mila euro. L’amministrazione pentastellata di Guidonia Montecelio lo ha preso in affitto alla cifra di 10 mila 248 euro per installarlo sulle auto della Polizia Locale e beccare chi ha scambiato le strade cittadine per un circuito di Formula 1 superando il limite dei 50 chilometri orari.

Così da martedì 21 settembre le pattuglie solo transitando potranno controllare la velocità delle auto sulla carreggiata in ambo i sensi di marcia, in circolazione davanti o dietro la vettura dei vigili urbani, “pizzicare” quelle in divieto di sosta e addirittura verificare in tempo reale la regolarità di revisioni e assicurazioni dei veicoli in circolazione e dei documenti del proprietario.

LEGGI ANCHE  E' morto Licheri, il soccorritore arrivato a un passo da Alfredino

Le strade interessate dai controlli sono: via Palombarese (tratto urbano di Marco Simone), Via Longarina, Via delle Gerbere, Via delle Genziane, Via Gualandi, Via di Trani, Via Trento, Via Roma (tratto urbano di Colle Fiorito) e Via Casal Bianco (tratto urbano di Colle Fiorito).

Vale la pena ricordare che lo “Scout Speed” è stato noleggiato il 6 aprile scorso tramite la determina 21 firmata dal Comandante della Polizia Locale Paolo Rossi presso l’azienda barese “Sempass Srl” per 10 mila 248 euro, costi che coprono sia il noleggio del dispositivo di rilevamento della velocità, sia il servizio di elaborazione dei dati relativi alle sanzioni amministrative prodotte con lo strumento.

LEGGI ANCHE  A Monterotondo la vittoria prima della disfatta

Il noleggio in via sperimentale previsto rientra nei 120 giorni solari per un complessivo di 24 servizi secondo il calendario degli interventi predisposto dal Comando della Polizia Locale.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *