ROMA – Auto di Poste Italiane in fiamme: c’è la “firma” degli Anarchici

Arriva la rivendicazione sul rogo delle 16 vetture nel parcheggio di via Togliatti

“Salutiamo il 150esimo giorno di sciopero della fame del nostro fratello e compagno Alfredo Cospito regalandoci la gioia di attaccare con il fuoco le infrastrutture dello stato Italiano, nello specifico abbiamo incendiato 16 macchine di proprietà delle Poste Italiane”.

Con queste parole, apparse su diversi blog e sul canale Telegram, gli anarchici rivendicano palesemente l’incendio delle 16 vetture di Poste Italiane avvenuto nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 marzo, in viale Palmiro Togliatti all’altezza del civico 1505: auto e furgoncini completamente avvolti e distrutti dalle fiamme (LEGGI L’ARTICOLO https://tiburno.tv/2023/03/18/piromani-in-azione-a-roma-bruciate-16-auto-di-poste-italiane/).

Nella lettera di rivendicazione dell’attentato incendiario si dicono “fieri di aderire alla campagna di vendetta, contro l’abominio del 41 bis, l’ergastolo ostativo e la condanna a morte di Alfredo lanciata contro lo Stato Italiano”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Pini a rischio crollo, 16 mila euro per analizzare 15 esemplari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.