GUIDONIA – Buche e incidenti, 53 mila euro per il ripristino stradale urgente

La “Std Srl” gestisce per un anno il pronto intervento per ripristino delle condizioni di sicurezza

Il Comune di Guidonia Montecelio ha affidato l’appalto di “Pronto intervento sulle strade comunali per il ripristino delle condizioni di sicurezza”.

Lo stabilisce la determina numero 125 – CLICCA E LEGGI LA DETERMINA - firmata giovedì 9 novembre dal dirigente ai Lavori pubblici Annalisa Tassone. Con l’atto viene aggiudicato il servizio annuale alla ditta “Std Srl” con sede a Roma.

L’azienda è stata interpellata attraverso una procedura negoziata sulla piattaforma Mepa (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) e ha offerto un preventivo con un ribasso pari al 5% sull’importo dei lavori posto a base di gara al netto degli oneri della sicurezza per un totale di 52.920 euro.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Rimpasto di giunta, il Pd: "E' nato il governo del Centrodestra"

La “Std Srl” gestirà gli interventi di manutenzione urgenti ed imprevedibili. Il 17 novembre 2022 l’appalto annuale era stato assegnato alla “Cogefen Srl” di Roma per complessivi 62.682 euro e 62 centesimi (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

La “Cogefen Srl” ha gestito la manutenzione stradale con le seguenti tipologie di interventi:

– circoscrizione e segnalazione di situazioni di emergenza interessanti la sede stradale, con posizionamento di adeguata segnaletica stradale (barriere stradali mobili, coni, segnaletica mobile, ecc.);

– urgenti di riparazione, risanamento, rifacimento, ed altri interventi sulle strade comunali causa di pericolosità, incluse le relative infrastrutture;

– pulizia e sgombero di frane e/o smottamenti che interessino il sedime stradale comunale, con impiego di mezzi meccanici;

LEGGI ANCHE  “Verifica fiscale su Fedez”, esposto del Codacons alla Guardia di Finanza

– ripristino della segnaletica stradale, verticale ed orizzontale, determinati da cause di forza maggiore e/o a seguito di pubbliche calamità;

– riparazione, ripristino e/o sostituzione di barriere di protezione stradale;

– rimozione di materiali e/o manufatti divelti (segnali stradali, pali illuminazione, guard-rail, cordonate stradali, alberature, ecc.), determinati da cause di forza maggiore e/o a seguito di pubbliche calamità;

– abbattimento di essenze arboree, urgenti ed imprevedibili, poste lungo l’asse viario e comportanti pericolo per la circolazione.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.