famiglie

Redditi più bassi per le famiglie e peggiorano le condizioni di lavoro

Per le famiglie italiane i redditi sono in calo e c’è un peggioramento generalizzato delle condizioni di lavoro: lo dice Banca d’Italia

Un pizzico di fiducia in più c’è, tra le famiglie italiane, dice l’ultima Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane, condotta da Banca d’Italia alla fine del mese di aprile, ma la realtà è caratterizzata da redditi in calo e peggioramento delle condizioni di lavoro rispetto a marzo 2020. Però, sottolinea l’indagine, il 70% delle famiglie si aspetta per il 2021 un reddito dello stesso livello dell’anno orribile 2020. Questa speranza-certezza riguarda però quei nuclei famigliari in cui il capofamiglia è un lavoratore dipendente o un pensionato, ben diversa, verso il negativo, nei casi in cui a portare la cassa famigliare sia un autonomo (con riduzione del reddito anche di più del 45%) o peggio un disoccupato (che il reddito proprio non lo ha). Il report infatti rileva che per almeno il 30% degli intervistati ci sono a disposizione meno soldi e questo significa ridotti consumi in generale, soprattutto per il tempo libero, ma pure per abbigliamento e calzature. Un peggioramento anche se in parte attenuato dalle misure di sostegno al reddito da parte dello Stato. In ogni caso, l’indagine di Banda d’Italia mostra un paese frammentato, tra chi appunto se la passa male dall’inizio della pandemia, chi ha perso il 40% delle proprie finanze, chi ha aumentato del 7% la propria capacità di spesa, chi la ritiene stabile.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Il Governo apre alla cannabis terapeutica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *