L’osteria di Baldassare

Molto probabilmente il locale si chiamava “Osteria del Ponte” e l’edificio storico aveva “qualcosa” di nobile

Sull’estremità di Ponte Lucano è presente in diverse incisioni sempre lo stesso edificio e ciò ha naturalmente suscitato la curiosità degli esperti di storia locale. La struttura in questione ha svolto il ruolo di osteria fino al periodo contemporaneo quando troviamo a gestirla, negli anni Trenta dello scorso secolo, Baldassare Cellini. Molto probabilmente il locale si chiamava “Osteria del Ponte” e l’edificio storico aveva “qualcosa” di nobile come dimostra l’uso del travertino nelle cornici delle porte e delle finestre. Il locale andando a ritroso sulla Tiburtina era preceduto da quelle di Martellone, dalle taverne di Castel Arcione, delle Capanacce e del Fornaraccio a Settecamini. (Nella foto- incisione l’insegna dell’osteria)

LEGGI ANCHE  Al via il progetto Sabina Virtual Tour

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *