Aumento prezzi, la procura di Roma apre una indagine

il ministro per la Transizione ecologica Cingolani in merito all'aumento dei prezzi aveva parlato di "colossale truffa". 

Alla luce dell’aumento del prezzo di carburanti, gas e energia elettrica la Procura di Roma ha aperto una indagine. Si tratta di un procedimento al momento contro ignoti senza indagati e senza ipotesi di reato. L’indagine è volta a verificare le ragioni di tale aumento ed individuare eventuali responsabili, riferiscono da piazzale Clodio

Gli accertamenti sono stati delegati al Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Roma. Il ministro per la Transizione ecologica Roberto Cingolani, nei giorni scorsi, in merito all’aumento dei prezzi aveva parlato di “colossale truffa“.

Stiamo assistendo ad un aumento del prezzo dei carburanti ingiustificato, non esiste motivazione tecnica di questi rialzi – aveva detto il ministro – e la crescita non è correlata alla realtà dei fatti è una spirale speculativa, su cui guadagnano in pochi. Una colossale truffa a spese delle imprese e dei cittadini“.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  CASAPE – Il borgo senza sindaco, due dimissioni in otto mesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.