GUIDONIA – Kick Boxing, Gabriele Lanzilao è il nuovo Campione del Mondo

Il fighter 25enne atleta della Nazionale Italiana ha un palmares da record

A soli 25 anni, ha un palmares da record e ora ha raggiunto la vetta più alta del podio. Gabriele Lanzilao è il nuovo Campione del Mondo 2023 di Kick Boxing.

Venerdì 24 novembre il fighter di Guidonia, atleta della Nazionale italiana, ha conquistato la corona al Campionato Mondiale WAKO tenutosi ad Albufeira, in Portogallo, la competizione di massimo valore nell’ambito dello sport.

Gabriele Lanzilao, 25 anni di Guidonia, è Campione Mondiale di Kick Boxing

Il giovane talento, proveniente dalla palestra “Anco Marzio Sporting” di Guidonia, ha dimostrato ancora una volta la sua supremazia nel Point Fighting, aggiudicandosi la vittoria nella competizione e superando i suoi avversari con notevole facilità.

Basti pensare che quattro delle cinque vittorie contro gli avversari di Polonia, Grecia, Ungheria e Germania sono arrivate per netta superiorità con un distacco di dieci punti anche in semifinale con il forte atleta tedesco e campione d’Europa in carica Roland Viczian.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Judo, i baby atleti guidoniani fanno il pieno di medaglie

In finale il campione guidoniano ha battuto ai punti l’americano John Curatolo.

Gabriele, allenato da suo padre Marco Lanzilao, ex atleta e istruttore nel prestigioso gruppo sportivo della Guardia di Finanza settore Karate, ha portato a casa il titolo Mondiale con una performance straordinaria.

Il risultato ottenuto al Campionato Mondiale segue la sua recente vittoria alle Olimpiadi Europee a luglio 2023, confermando il suo valore indiscusso nel mondo della Kick Boxing (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

Per Gabriele Lanzilao la vittoria è il coronamento del sogno di un fighter che nella sua specialità ha vinto praticamente tutto: 14 titoli Italiani, altrettante coppe del Mondo, tre titoli Europei, un’Olimpiade e due titoli Mondiali.

Il percorso di Gabriele Lanzilao verso la gloria è stato reso possibile grazie al costante impegno e al duro lavoro, ma anche grazie al supporto chiave del Team Lanzilao. I tecnici della nazionale, Roberto Capogna e Andrea Ongaro, hanno contribuito alla sua crescita e al suo perfezionamento tecnico, mentre la mente vincente è stata plasmata dalla guida esperta dello psicologo e ipnoterapeuta Bruno Maiorella.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Rimpasto di giunta, il Pd: "E' nato il governo del Centrodestra"

La palestra Anco Marzio Sporting di Guidonia è diventata la fucina di questo campione, fornendogli l’ambiente ideale per coltivare le sue abilità e perfezionare la sua arte.

Gabriele Lanzilao non è solo un atleta di talento, ma anche un esempio di determinazione e dedizione per gli aspiranti atleti che cercano di seguire le sue orme. In un momento in cui lo sport diventa una fonte di ispirazione e orgoglio nazionale, ha scritto un altro capitolo emozionante nella sua carriera, dimostrando che il duro lavoro, il talento naturale e un team dedicato possono portare a conquiste straordinarie.

Ora non resta altro che festeggiare questo campione, il cui nome rimarrà nella storia della Kick Boxing.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.