Si prepara il condono cartelle esattoriali

Quando l’importo è fino a cinquemila euro, ruoli stralciati vanno dal primo gennaio Duemila al 31 dicembre 2010

Due milioni e mezzo di italiani interessati alla cancellazione dei debiti con Erario, Inps e altri enti. Il Mef aveva reso operativa la sanatoria che adesso sta accendendo i motori. La sanatoria è riservata a chi ha redditi fino a 30mila euro. Dal 20 agosto l’agente della riscossione deve trasmettere all’agenzia delle Entrate l’elenco dei codici fiscali di chi ha uno o più debiti di importo residuo. L’agenzia delle Entrate, invece, comunica i codici fiscali esclusi perché non rientranti nel limite dei trentamila euro. L’incrocio dei dati consente di confermare la stima della Ragioneria che vede una percentuale dell’8,3% dei debitori interessati. Il 31 ottobre è la data fatidica. Si cancellano in quel giorno dei contribuenti non inseriti tra i codici fiscali dei parametri di reddito fissati.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Con l’estate accelera il Pil a 5,1%. E l’Italia cresce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *