IVA

Il record dell’Italia: prima in Europa per evasione dell’Iva

Per lo Stato (e per tutti noi) c’è una perdita di 30 miliardi di euro

L’Italia prima, in Europa, ma non per le sue virtù: risulta al top per l’evasione dell’Iva su tutti gli altri paesi dell’Unione Europea nel 2019. E lo Stato ha perso ben 30,1 miliardi di euro, come rileva il rapporto sull’Iva elaborato dalla Commissione Eu. Secondo il commissario europeo per l’economia Gentiloni, si tratta di “una perdita di oltre 4.000 euro al secondo. La gente comune e le imprese sono lasciate a raccogliere il deficit attraverso altre tasse per pagare i servizi pubblici vitali”. E sono ben 134 i miliardi persi dall’Unione per il 2019, con l’incognita sulle entrate Iva relative al 2020, primo anno pandemico.

L’Italia è poi al quinto posto in questa particolare classifica per quanto riguarda il maggior divario tra gettito previsto e riscosso con il 21,3%, dietro solo a Romania (34,9%), Grecia (25,8%), Malta (23,5%), Lituania (21,4%).

LEGGI ANCHE  Il rischio digitale è più temuto del Covid (per le aziende)

 

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *