VIDEO Tivoli – La crisi dell’Asa: senza soldi e con mezzi fatiscenti

La crisi della municipalizzata non si esaurisce solo con la “ristrutturazione di un vasto debito”, ma continua anche attraverso un parco macchine ormai vecchio e una sede operativa fortemente contestata da chi ci lavora quotidianamente. “Diritto alla sicurezza e alla salute”, tuonano i dipendenti. “Bisogna prima di tutto capire che tipo di modello di raccolta rifiuti si voglia dotare Tivoli – spiega il direttore di Asa Tivoli Spa, Michele Bernardini -, poi bisognerà mettere in campo il relativo investimento, ormai necessario”. Tiburno.tv decide quindi di entrare alla sede di via Cesurni, per trovarsi di fronte ad una inaspettata sorpresa.

Servizio di Veronica Altimari

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  TIVOLI - Niente salario accessorio, dipendenti comunali in agitazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.