Conte emenda Cartabia

Continua la politica degli annunci di Giuseppe Conte. Stavolta non è la diretta a reti unificate ma Facebook

Tra tante parole il messaggio che riguarda la grande riforma che si sta apprestando è affidata a un video da dieci minuti. Su Facebook si saltano le mediazioni. Ciò giova anche alla messaggeria politicistica. Così evidentemente ritiene l’ex premier che si è affidato alla ritrovata unità con Grillo per dare l’altolà ai livelli di elaborazione per la riforma della Giustizia. Questo dopo essersi soffermato sulle riforme statutarie su altre questioni interne al movimento.

Conte parla di riforma del processo penale e avverte: “Io non canterei vittoria non sono sorridente sull’aspetto della prescrizione, siamo ritornati a una anomalia italiana”. L’anomalia sarebbe rendere i tempi compatibili alla linea del Recovery Fund e degli standard europei.

LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA – Dimissioni del sindaco, Forza Italia: "La città ritrovi la serenità"

Il resto è retorica movimentista. Ma con queste parole la riforma della Giustizia appare di là da venire.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.