Rogo su uno yacht, ventinovenne di San Vito Romano muore asfissiata

Giulia Maccaroni faceva l'hostess e al momento dell'incendio era sola

C’è sconforto e incredulità a San Vito Romano per la morte di Giulia Maccaroni, la ventinovenne del piccolo centro dei Monti Prenestini morta l’altra notte asfissiata da un incendio a bordo di un’imbarcazione nel porto turistico di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. L’origine del rogo non è stata ancora accertata. Tra le ipotesi il malfunzionamento di una bombola del gas. Secondo quanto si è appreso, la giovane faceva da hostess durante le crociere per le quali veniva noleggiata la barca. Lei era l’unico membro dell’equipaggio e stando a quanto è stato possibile ricostruire, stava dormendo. La procura di Torre Annunziata ha disposto il l’autopsia, così come da prassi, mentre delle indagini si sta occupando la Capitaneria di Porto.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Maestra da stabilizzare, l'assessora replica: "Le assunzioni avvengono nel rispetto della normativa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.