GUIDONIA – Buche stradali, nel 2021 risarciti 55 mila euro

Tra gennaio e novembre rimborsate 21 vittime dell’asfalto: un importo pari ad un appalto per tappare una minima parte degli avvallamenti. L’approfondimento in edicola domani su Tiburno

Le buche di Guidonia? In undici mesi sono costate tanto quanto mediamente costa un appalto per la riparazione di una minima parte di esse: 55.484 euro e 99 centesimi.
E’ la cifra spesa da gennaio a novembre 2021 dall’Ufficio Sinistri del Comune per risarcire 21 utenti della strada rimasti vittime del manto dissestato.
E’ quanto emerge da un’inchiesta del settimanale Tiburno che ha intervistato anche chi ha rischiato la vita percorrendo in scooter via Palombarese, una delle strade a più alto rischio.
Si tratta di Vincenzo Grossoni, 43enne nutrizionista e naturopata, da 15 anni residente nel quartiere di Marco Simone Vecchio, marito, padre di due figli e scooterista per necessità.
Il Comune di Guidonia è stato condannato ad un risarcimento danni di 16.875, 11 mila per il sinistro subìto verso le 8 del mattino del 18 gennaio 2018.
Bilancio: moto da buttare, un braccio rotto, trauma cranico ed escoriazioni varie su tutto il corpo a causa del ghiaccio formatosi all’interno di alcuni avvallamenti sull’asfalto.
“Ho visto la morte in faccia – racconta il professionista – La Palombarese è una trappola: quando piove si allaga, sia di giorno che di notte si rischia perché le buche vengono riparate alla “volemose bene” e non si vedono perché è buia:
Il limite di velocità dei 50 chilometri orari? Non è la soluzione, la soluzione è il rifacimento dell’intero manto stradale e l’illuminazione”.

LEGGI ANCHE  Mascherine chirurgiche e Green pass scaduti, altre 36 multe

L’APPROFONDIMENTO SU TIBURNO IN EDICOLA MARTEDI’ 7 DICEMBRE

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *