San Valentino in arte a Villa d’Este

Domani per il giorno di San Valentino a Villa d'Este concerti, libri e emozioni

Letteratura, parola e musica. A Tivoli San Valentino si celebra con l’arte. Nella Sala della Fontana a Villa d’Este, domani lunedì 14 febbraio, a partire dalle 17,  Massimo Solini, noto scrittore della città presenterà il suo romanzo “Le piogge del ’43“. La narrazione intende donare al lettore, attraverso una singolare vicenda d’amore, una soddisfacente rappresentazione di ciò che successe in Italia alla fine del ‘43, dove le atrocità della guerra si alternarono a momenti di rinnovata consapevolezza e libertà interiore. Nel testo si cerca di trasmettere quel rapporto privo di condizionamenti e di conflitti mentali, dettato dal non seguire alcun tipo di posizione politica. L’autonomia nel proprio percorso di vita ci rende liberi da interferenze esterne, consapevoli di seguire la sola politica corretta, quella del proprio cuore.

LEGGI ANCHE  La tiburtina Gloria Padovan in nazionale femminile di hockey

DOPO IL LIBRO I CONCERTi

Seguirà la presentazione un concerto di grande espressione artistica, con cui l’Accademia Ergo Cantemus Coro e Orchestre Tivoli celebra la giornata del sentimento e della sublimazione. Al centro le splendide vocalità del Soprano Arianna Morelli del Teatro dell’Opera di Roma e di Aurora Merosi, la Vocalist Anna Ragozzino, la small Orchestra Giovanile Città di Tivoli, coordinata dal direttore artistico Giuseppe Galli, e un talentuoso Matteo Siscaro al Pianoforte. Le melodie spaziano da Edward William Elgar a L. V. Beethoven, da Gabriel Faurè, alle arie da La Traviata di Giuseppe Verdi, per concludere con Shallow, tratto dalla famosa pellicola A Star is Born.

LEGGI ANCHE  RIANO – Vasto incendio, bloccata pure la ferrovia

“L’evento, nasce dallo spirito di collaborazione e dall’amore per il territorio – commenta il direttore delle VILLAE, Andrea Bruciati – e si propone di regalare a tutti, un piacevole momento di arte, cultura e relax nella bellissima Villa d’Este.”

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.