TIVOLI – Via dell’Inversata, Ztl posticipata al 2 gennaio 2023

Il sindaco Proietti accoglie la richiesta dei commercianti: divieto di transito e sosta per innalzare la qualità della vita del Centro Storico

La nuova Zona a Traffico Limitato nel centro di Tivoli sarà posticipata di due mesi.

Lo stabilisce l’ordinanza numero 385 – CLICCA E LEGGI L’ORDINANZA - firmata oggi, lunedì 31 ottobre, dal Comandante della Polizia Locale di Tivoli Antonio D’Emilio.

Il provvedimento prevede l’istituzione del Varco 5-Ztl denominato “Inversata-Due Giugno” a partire dalla mezzanotte del 2 gennaio 2023 e non più dalla mezzanotte di mercoledì 2 novembre, come stabilito con la precedente ordinanza numero 366 dello martedì 19 ottobre (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

A far cambiare programma all’amministrazione comunale del sindaco Giuseppe Proietti è stata l’Unione Commercianti-Area Tiburtina che mercoledì 27 ottobre ha richiesto di posticipare al 2 gennaio una fase di pre-esercizio dell’impianto di rilevazione della durata di 60 giorni.

LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA - Assalto alla Conad, la “Banda della Spaccata” ruba la cassaforte

Il periodo di prova servirà a garantire la conoscibilità e la piena consapevolezza della cittadinanza riguardo alle nuove tipologie di controllo, al termine della quale – in attesa di valutazioni negative – inizierà la fase di esercizio ordinario. Al termine della prova inizieranno a fioccare le multe.

L’istituzione del Varco 5-Ztl denominato “Inversata-Due Giugno” prevede il divieto di transito e sosta dalle 7 alle 20 tutti i giorni della settimana, festivi inclusi, con possibilità di carico e scarico dalle 7 alle 9 e dalle 13 alle 16.

Le strade interessate dal divieto di transito e sosta sono Largo Salvo D’Acquisto, via Due Giugno, via dell’Inversata, vicolo dell’Inversata, vicolo Lucullo, via Pietro Nenni e vicolo Santa Croce.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Denunciati dal parroco sorpreso in auto con una donna, assolti

L’obiettivo dell’amministrazione Proietti è innalzare la qualità della vita del Centro Storico e rafforzare la sua destinazione di centro commerciale naturale, di luogo della memoria e dell’arte, di riferimento culturale territoriale, oltre che luogo di rappresentanza, di servizi e di residenza.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.