GUIDONIA – Regionali, FI candida la “civica” Arianna Cacioni all’insaputa dei big locali

Comunicato stampa del coordinatore comunale di Forza Italia Maurizio Massini

Dal coordinatore comunale di Forza Italia di Guidonia Montecelio, Maurizio Massini, riceviamo e pubblichiamo:

“Registro la notizia della candidatura alle elezioni regionali del 12 e 13 febbraio, del consigliere comunale, della lista civica Città Nuova, Arianna Cacioni, già esponente del partito nella precedente consiliatura e che, poco prima delle elezioni comunali del giugno 2022, ha fatto altre scelte candidandosi in una delle liste civiche che hanno sostenuto l’elezione del Sindaco Mauro Lombardo, di cui Forza Italia è all’opposizione.

Tengo ad evidenziare che né il sottoscritto, né il coordinatore provinciale Onorevole Alessandro Battilocchio menchemeno il suo vice Avvocato Stefano Sassano, sono stati informati, dalla diretta interessata dell’intenzione di candidarsi.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Pre Post Scuola, il Comune affida la gestione alla nipote del Capo Staff del sindaco

E’ evidente che tale evento materializzi il fatto che Forza Italia, a livello sovra-provinciale sia insensibile ai territori e si atteggi per essere, sempre più, partito attento alle autoreferenzialità figlie delle scelte di eletti nei consessi nazionali che, mai, negli anni si sono misurati con il consenso espresso in preferenze.

E’ solo per senso di stima e lealtà nei confronti degli Amici del coordinamento comunale, che in questi anni mi hanno sostenuto e che, hanno consentito al partito di risorgere dalle macerie originate dalla seconda consiliatura Rubeis; che resto al mio posto, convinto che, in questo momento, occorra mostrare senso di responsabilità per poi, successivamente, e con i modi che riterrò, far valere le legittime e giustificate critiche verso i responsabili di tali eventi.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA – Avis, raccolta sangue nella piazza del Comune

Confido che, insieme a Tutto il coordinamento, e agli elettori che vorranno sostenerci, riusciremo a dare un contributo al cambio di governo di questa Regione dopo anni di governo fallimentare del PD e del M5S”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.