GUIDONIA - Una centrale dello spaccio in casa, arrestati due fratelli albanesi

Blitz dei carabinieri, sequestrato oltre un etto di cocaina

L’andirivieni di clienti non era passato inosservato ai vicini, a scoprire che l’appartamento era stato trasformato in una centrale del traffico di droga ci hanno pensato i carabinieri.

Così i militari della Tenenza di Guidonia hanno arrestato due fratelli albanesi di 28 e 23 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il blitz è scattato nella zona di Campolimpido di Guidonia.

Nel corso delle attività di controllo del territorio finalizzate al contrasto del traffico e spaccio di droga, gli investigatori hanno notato movimenti sospetti nei pressi dell’abitazione dei due giovani.

Bloccati i due fratelli, i carabinieri perquisito l’appartamento trovando oltre 120 grammi di cocaina, che immessa sul mercato nei giorni delle festività pasquali avrebbe fruttato oltre 10mila euro.

LEGGI ANCHE  SETTECAMINI - Blitz al Centro estivo, scoperti 3 lavoratori senza contratto: attività sospesa

Durante il blitz sono stati inoltre sequestrati materiale da taglio e confezionamento, oltre 400 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita.

I due giovani arrestati sono stati posti a disposizione dell’Autorità giudiziaria di Tivoli per il giudizio di convalida.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.