Guidonia – Controlli a tappeto sulla Tiburtina: sequestrate patenti e sostanze stupefacenti

Serrati controlli della Compagnia Carabinieri di Tivoli per scoraggiare il fenomeno della guida in stato di ebrezza e consumo di sostanze stupefacenti nel comune di Guidonia, Marcellina e San Polo dei Cavalieri durante questo fine settimana di fine estate. Nella notte del 27 agosto sulla vialla via Tiburtina e la hanno fermato una sessantina di veicoli e controllando oltre 80 persone.

Denuciati in stato di libertà quattro automobilisti poiché il tasso alcolemico registrato era nettamente superiore a 0,5 g/l, addirittura uno di questi è stato sorpreso alla guida con un tasso alcolemico superiore 4 volte a quello consentito per legge. Per i quattro è scattata immediatamente la sospensione della patente di guida.

Durante i controlli inoltre un giovane italiano è stato trovato in possesso di 8 grammi di marijuana e nel giardino della sua abitazione di 3 piante della stessa sostanza, un altro giovane è stato sorpreso con alcuni grami di eroina oltre il limite consentito per questo motivo i tre giovani dovranno rispondere innanzi all’Autorità Giudiziaria del reato di detenzione di sostanza stupefacente.

Nel corso dei controlli i militari hanno, infine segnalato all’Ufficio territoriale del Governo di Roma quattro giovani del luogo, sorpresi con cocaina e marijuana che nascondevano all’interno delle loro auto.

A Villalba di Guidonia, invece I militari del Nucleo Operativo hanno arrestato un S.M., 58enne, italiano, già noto per i suoi trascorsi giudiziari, poiché è stato sorpreso dai militari operanti in possesso di circa 40 grammi di sostanza stupefacente di vario tipo tra cocaina, marjuana e hashish pronta per essere immessa nel mercato illecito dell’area tiburtina, a seguito della perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti il materiale da taglio e confezionamento e un bilancino di precisione. L’arrestato è stato inviato al carcere di Rebibbia.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - “Sequestrata e violentata in gruppo”, una 22enne denuncia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.