GUIDONIA – Furti in casa, presi due baby ladri rom

Ieri pomeriggio in via Anco Marzio i carabinieri hanno arrestato un 19enne e un 14enne del campo nomadi di Salone. Ad allertare il 112 è stato un residente insospettito dai movimenti

A notarli è stato un residente, insospettitosi dopo averli visti entrare in un condominio abitato perlopiù da anziani. Così ieri pomeriggio, giovedì 25 marzo, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Tivoli hanno arrestato due nomadi sorpresi a forzare la porta d’ingresso di una abitazione di Guidonia Centro.

Il blitz dei militari è avvenuto poco dopo le 18, quando alla Centrale operativa è giunta la segnalazione della presenza di due giovanissimi dai tratti somatici tipicamente rom. Dopo pochi istanti, sono arrivati i Carabinieri che hanno proceduto ad ispezionare lo stabile, sorprendendo i nomadi proprio mentre stavano armeggiando sulla serratura di una porta blindata, che pian piano stava iniziando a cedere.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Buche stradali, nel 2021 risarciti 55 mila euro

Si tratta di un ragazzo di 19 anni e di uno di 14 appena compiuti, quindi penalmente imputabile, entrambi residenti nel campo nomadi di via di Salone. In loro possesso c’era tutto il kit del “topo d’appartamento”: torce elettriche, grimaldelli, cacciaviti, lastre flessibili e altre apparecchiature per forzare serrature e porte.

Gli aspiranti ladri sono stati arrestati e messi a disposizione della Procura Minorile di Roma e di quella ordinaria di Tivoli, dovendo rispondere del reato di tentato furto aggravato in concorso.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s