previsioni Istat

Pil italiano sempre sostenuto al +6,3% per il 2021

Le prospettive dell’economia dell’Italia secondo l’Istat, tra crescita e inflazione

È arrivato il report dell’Istituto nazionale di statistica sulle prospettive economiche italiane nel biennio 2021-2022: si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano, pari al +6,3% per quest’anno e al +4,7% per il prossimo. Un aumento che sarà determinato soprattutto dalla domanda interna, con un deciso incremento dei consumi delle famiglie di un +5,1% rispetto allo scorso anno (nonostante l’accelerazione dell’inflazione che è attesa protrarsi nel 2022 al +2,2%) e in minor misura della domanda estera.

A sostenere la ripresa, per l’Istat, saranno gli investimenti, con una intensità più accentuata nel 2021 con +15,7% contro il +7,5% del 2022. Uno scenario, questo, che tiene conto degli effetti degli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, dell’orientamento ancora espansivo della politica monetaria e dell’assenza di significative misure di contenimento delle attività sociali e produttive legate all’emergenza sanitaria.

LEGGI ANCHE  L’emergenza energia sarà la priorità

L’Istituto stima pure un miglioramento dell’occupazione, se il trend delle attività economiche sarà normalizzato, con un tasso di disoccupazione che passerà nel 2022 al 9,3% dall’attuale 9,6%.

 

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *