Scatta il Super Green Pass

Da domani chi vuole pranzare ai tavoli al chiuso di un ristorante o di un bar dovrà mostrare la certificazione verde non basterà più il tampone

L’Italia da domani viaggerà a tre velocità: accessi ovunque ai vaccinati e guariti, ingressi limitati a chi fa il tampone, porte sbarrate ai No Vax. Domani, lunedì 6 dicembre, debutta il certificato nella doppia versione, base o rafforzata, che sarà in vigore fino al 15 gennaio. i dubbi tanti, proviamo a scioglierei.

Il vecchio Green Pass va riscaricato?
No, basterà esibire il Green Pass già in possesso. Lo stesso vale per i guariti dal Covid. Chi invece si sottopone a test dovrà, come accaduto finora, scaricare un nuovo pass ogni 48 o 72 ore a seconda che il tampone sia antigenico o molecolare. Sarà l’app VerificaC19, aggiornata ieri, a riconoscere la validità e a discernere tra i due pass. Il Green Pass va invece riscaricato dopo aver ricevuto la terza dose.

La durata del Super Green Pass è sempre di 9 mesi?
Per i vaccinati Il Pass vale dal 15esimo giorno successivo alla prima dose e fino alla seconda. Completato il ciclo vaccinale dura 9 mesi. Ricevuta la terza dose vale per altri 9 mesi. Stessa durata per chi ha avuto il monodose J&J. La validità è invece di 6 mesi dalla data di guarigione riportata sul certificato medico per le persone che hanno contratto il Covid. Appena queste ricevono la dose di vaccino il Pass dura altri 9 mesi. Se ci si ammala dopo l’iniezione il Pass viene sospeso e riprende per 9 mesi dalla guarigione. Per chi fa il test dura 48 ore con antigenico e 72 ore con molecolare negativi.

Che pass deve avere un lavoratore?
Può avere sia il Green Pass rafforzato (o Super Green Pass) in quanto vaccinati o guariti dal Covid, sia il Green Pass base ottenuto con tampone antigenico o molecolare. Per tutti i lavoratori (eccetto quelli sottoposti a obbligo vaccinale) valgono le stesse regole e dunque basta la certificazione di base a prescindere dal luogo in cui svolgono la loro attività professionale.

LEGGI ANCHE  DAL TG – I due avvocati, Hazan e l’Onorevole Cubeddu

E per salire sui mezzi pubblici? Chi ha più di 12 anni dovrà avere il green pass “base” per prendere i mezzi pubblici.

Per le mense e i ristoranti quali regole?
Da domani chi vuole pranzare ai tavoli al chiuso di un ristorante o di un bar dovrà mostrare il Super Green Pass. I non vaccinati (e non guariti dal Covid) potranno insomma consumare solo all’aperto o al bancone. Nelle mense aziendali invece basta il pass base come sul lavoro. Lo stesso vale per chi alloggia in hotel e vuole cenare al ristorante interno.

Per entrare al museo o in biblioteca basta il tampone?
Basta anche il solo tampone negativo e la mascherina. Per vedere un film al cinema, uno spettacolo a teatro o un concerto in un locale, luoghi che rimarranno aperti con capienza al 100% fino alla zona rossa, l’ingresso sarà possibile solo per vaccinati e guariti. Caso diverso è rappresentato invece dai clienti di un ristorante seduti in una sala al chiuso o da chi passa una serata in discoteca, obbligati a esibire il Super Green Pass.

Senza certificato verde si può andare a sciare?
Per sciare non c’è bisogno di pass. E non serve nemmeno per salire su skilift e seggiovie scoperte. È necessario avere invece almeno il Green Pass base per prendere seggiovie coperte, cabinovie e funivie. Se gli impianti si trovano in zona arancione serve invece il Super Pass. In zona rossa sono chiusi per tutti. Attenzione: per pranzare dentro al rifugio è obbligatorio il pass rafforzato, altrimenti tavoli all’aperto. Per dormire in hotel o in baita basta il test, ma va fatto ogni 48 o 72 ore.

LEGGI ANCHE  "Mi chiamo Greta Thunberg e sono una rana pluviale"

Feste di laurea, compleanni e nozze: quale Pass ci vuole?
La circolare del Viminale ha chiarito che per le cerimonie civili e religiose (matrimoni, battesimi, comunioni e altri riti) e le relative feste è sufficiente il Green Pass base.  Per le cerimonie di laurea valgono le regole delle università: serve il Green Pass base per entrare in ateneo, sia per i laureati che per gli amici e i parenti. Chi invece vuole far festa in un locale o in discoteca potrà invitare solo chi ha il Super Pass.

E per lo sport all’aperto?
Per lo sport all’aperto non è necessario avere una certificazione. Il decreto dice che, in bianco o giallo, serve il Pass base per piscine, palestre e sport di squadra al chiuso. In arancione il super ma sempre e solo per lo sport al chiuso. Però chi gioca a calcio in un circolo e vuole farsi la doccia o cambiarsi dovrà avere il pass base per lo spogliatoio.

Alla recita di Natale serve il Pass come a teatro?
Per uno spettacolo in teatro serve il Super Green Pass. Ma per entrare in una scuola è sufficiente il test negativo.

E per gli under 12 anni?
L’obbligo di Green Pass, di base o rafforzato, non riguarda gli under 12 che non dovranno esibire certificati né fare tamponi per andare in piscina o al bar. Restano esenti dall’obbligo di Pass anche le persone che non possono vaccinarsi. Per andare a teatro o salire sul bus dovranno portare con sé il certificato medico senza altri test.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *