L’appello di Guterres: “In 40 Paesi popolazione immunizzata sotto il 10%”

Il segretario generale dell'Onu chiede alle nazioni sviluppate di sostenere le campagne di vaccinazione nei Paesi più fragili

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha fatto un nuovo appello alle nazioni sviluppate perché sostengano le campagne di immunizzazione contro il Covid-19 nei Paesi più fragili, 40 dei quali non hanno ancora vaccinato nemmeno il 10% dei cittadini. Gli obiettivi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), ovvero almeno il 40% di popolazione vaccinata in ogni Paese nel mondo entro la fine di dicembre e il 70% entro la metà del 2022, non potranno essere raggiunti.

“Al ritmo attuale, l’Africa non raggiungerà la soglia del 70% prima dell’agosto 2024. L’iniquità dei vaccini offre alle varianti un pass per scatenarsi, devastando la salute delle persone”, ha concluso il segretario generale dell’Onu. A riportare le parole di Guterres l’Agi.it. “Non possiamo sconfiggere una pandemia in modo scoordinato“, ha concluso Guterres, puntando il dito sulla “iniquità” nella distribuzione dei vaccini, la “riluttanza” dei Paesi ricchi nel condividerli e il loro “autocompiacimento”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Olimpiadi di Pechino: niente pubblico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *