Ucraina, sotto attacco gli ospedali

Settantadue gli attacchi ai presidi sanitari secondo l'Oms: 71 morti

L’Oms denuncia 72 attacchi a presidi sanitari con almeno 71 morti. E’ l’ultimo aggiornamento dell’Organizzazione mondiale della Sanità sugli attacchi ai presidi sanitari in Ucraina, dall’inizio dell’invasione russa. Il bilancio completo:  72 attacchi in cui sono morte 71 persone e ferite 37.

L’emergenza umanitaria è in crescita nelle città sotto bombardamento. Si stima che siano 12 milioni le persone attualmente bisognose di assistenza.

Il governo britannico, oggi 26 marzo, ha annunciato che donerà donerà cibo per due milioni di sterline (2,4 milioni di euro) all’Ucraina.

Lo ha riferito il ministro degli esteri del Regno Unito, Liz Truss. La donazione, ha sottolineato il ministro, e’ una risposta alla richiesta diretta del governo ucraino e includerà principalmente cibo secco e non deperibile, prodotti in scatola e acqua. I beni saranno inviati ai magazzini in Polonia e Slovacchia, che li forniranno al governo ucraino a partire dall’inizio della prossima settimana, in coordinamento con l’Onu e la Croce Rossa.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Bimba di due anni resta chiusa in macchina, liberata dai carabinieri

Circa 25 camion dovrebbero trasportare i carichi su strada e su rotaia alle comunita’ locali ucraine più bisognose“, riporta un comunicato.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.