Calcio – Eccellenza, il Crecas all’esame Fiumicino. Parla Ferramini

Detto e fatto e così il Cre.Cas. domenica mattina ore 11 giocherà al vecchio Teodori il match di campionato previsto contro il Città di Fiumicino. I tirrenici sono quarti in classifica, a sole cinque lunghezze dal Fonte Nuova capolista mentre il Cre.Cas. sta ora portandosi fuori dalle melmose acque della zona play-out.

crecas Claudio Fazzini Questa operazione di rilancio in classica è stata possibile grazie alla nuova conduzione tecnica che dal 20 gennaio è stata nominata dal Patron Valentini con Claudio Fazzini (nella foto a destra) nuovo allenatore della squadra. Il navigato mister è entrato subito bene battendo nel derby il Villanova, gol di Gallaccio al minuto numerto 68, ma poi nelle due trasferte successive ha pagato dazio di una squadra ancora non allineata ai suoi concetti di gioco. Ad Acquapendente e a Santa Maria delle Mole la squadra rossoblu è andata in sofferenza soprattutto nella fase difensiva tanto da perdere i due match subendo cinque reti e segnandone solo due con Taverna e Calabresi. Poi però il certosino lavoro del nuovo tecnico Claudio Fazzini ha iniziato a produrre i suoi benefici effetti e contro il Trastevere, vittoria per 3-2 con reti di Gallaccio, doppietta, e Petroccia, e contro il Civitavecchia in trasferta, vittoria 1-0 con rete decisiva ancora del bomber Gallaccio, sono arrivate due vittorie pesantissime per il decisivo rilancio della squadra in classifica. Ora a quota 31 in classifica si può ragionare con maggiore calma.

 

Direttore Ferramini quali sono le condizioni ora del Cre.Cas.?
“Le due ultime vittorie consecutive ci hanno rilanciato la squadra era bloccata sul piano mentale nel periodo di maggiore crisi, la mancanza della struttura dove allenarsi a Palombara ci ha arrecato molti danni ed è stata una delle cause principali della crisi di dicembre della squadra che ha portato all’esonero di un bravo allenatore come Manrico Berti. Al gruppo serviva fiducia, voglia di combattere in campo sportivamente parlando e in questo senso la nuova direzione tecnica è stata una felice scelta”.

 

Claudio Fazzini ha portato tutto questo?
“Esattamente, ha ridato ai ragazzi la fiducia, la voglia di lavorare e di soffrire, la voglia di non arrendersi che ora è una delle migliori caratteristiche della squadra”.

 

Dopo le due ultime vittorie consecutive ecco che al Teodori arriva una squadra di alta classifica, il Città di Fiumicino. Riuscirete a ingranare la terza?
“Ho molta fiducia nel mister e nei ragazzi. Vedo la squadra motivata e la grande esperienza e bravura di Gallaccio in attacco è per noi un grande vantaggio. Il bomber ha realizzato quattro reti da quando è arrivato Fazzini portando punti pesanti in classifica. Loro sono bravi ma qui al Teodori troveranno una squadra affamata e combattiva”.

Sergio Toraldo

 

L’ASD CreCas Città di Palombara ha poi la scorsa settimana reso noto il tesseramento di Roberto Dolci. Il portiere, nato a Roma il 17/08/1992, ex Savio, Urbetevere, Olimpia, Arezzo e Cynthia 1920, arriva per dare maggiore opportunità al tecnico di variare la fase difensiva. “Dopo le due giornate di squalifica inflitte a Marco Lauri, abbiamo ritenuto opportuno prendere un portiere esperto – ha spiegato il direttore sportivo Marco Ferramini – dobbiamo salvare la categoria”. Il portiere Dolci si è detto entusiasta della nuova sua scelta: “So che la squadra ha giocatori importanti – le prime dichiarazioni di Dolci – la classifica secondo me non rispecchia il suo potenziale, ma mancano ancora molte partite e abbiamo il tempo e le qualità per poter uscire dalla zona play out. Sono pronto a mettermi a disposizione di compagni e mister: ho tanta voglia di giocare e di dare il massimo per raggiungere la salvezza il prima possibile. Ho conosciuto il gruppo, che mi sembra molto affiatato.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Ko al primo round: brilla Lorenzo Ratemi, il pugile con due lauree

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.