Capena – La comunità piange la perdita di Cristiana Graziosi

I funerali si terranno domattina

La lunga lotta di Cristiana Graziosi si è conclusa silenziosamente ieri, domenica 19 dicembre.

Questa donna coraggiosa, impiegata a Roma in una società di assicurazioni, era nata nella Capitale 56 anni fa, ma era venuta ad abitare a Capena da 11 anni. Nella sua casa in via Lombardia, in località Pastinacci, ha trascorso gli ultimi giorni della sua esistenza, cercando di godere della tranquillità offerta dal paese. La sua infanzia non era stata facile: a 14 anni aveva perso il padre per un infarto e dopo un lustro la madre, a causa di un tumore. Sempre a causa di un tumore l’ha lasciata anche il suo compagno, nel 2010, scuotendo fortemente la sua voglia di reagire al lutto.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Semafori rotti, 38 mila euro per la manutenzione

Era un’amante dei gatti e una grande viaggiatrice, allegra e desiderosa sempre di nuove scoperte; come mete sceglieva soprattutto i Paesi assolati. Era una appassionata di musica, del ballo e della ginnastica artistica. “Aveva un grande attaccamento alla vita”, dice la cugina, Simona Graziosi, “che riteneva preziosa, ed era una donna enormemente generosa”.

Faceva parte della associazione Komen Italia, un’organizzazione basata sul volontariato, con base anche a Cpena, in prima linea nella lotta ai tumori del seno. Le socie le sono state vicine fino all’ultimo, accompagnandola nel suo percorso. Grazie a loro, aveva cominciato a conoscere la società capenate e a fare spesa nel mercato rionale o presso la Bibliobancarella della biblioteca comunale.

LEGGI ANCHE  CASTEL MADAMA – Due gemellini nascono in corsia ...ma di emergenza

I funerali si terranno domattina, nella Chiesa di San Michele Arcangelo di Capena, alle 11.30.

 

 

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.